Angeloni: “La nuova proprietà ha sempre avuto l’obiettivo di portare i nostri giovani in prima squadra. Ci vuole pazienza, ma la strada è quella giusta”

Il responsabile del settore giovanile della Fiorentina, Valentino Angeloni, ha parlato così ai canali ufficiali del club viola: “I numeri sui ragazzi che dai settori giovanili italiani arrivano nel calcio professionistico sono impietosi e il nostro sistema ci dovrebbe riflettere. In alcuni momenti bisognerebbe avere un po’ più di coraggio, ma soprattutto ci dovrebbero essere degli aiuti da parte delle varie Leghe come succede in altri Paesi”.

E poi ha aggiunto: “In Fiorentina, con l’arrivo della nuova proprietà si è fatta largo la volontà di portare in prima squadra prodotti del nostro settore giovanile. Il progetto è partito quattro anni fa e ha bisogno di tempo, ma che già adesso sta facendo vedere i suoi frutti. Bisogna avere pazienza, perché la differenza tra Primavera e Serie A è enorme. Negli ultimi due anni abbiamo avuto diversi ragazzi che sono arrivati in prima squadra, Italiano li tiene molto in considerazione e quindi siamo sicuri che in tal senso ci toglieremo delle belle soddisfazioni”.

E infine: “Il settore giovanile della Fiorentina è da sempre un punto di riferimento per la regionale e per tutta l’Italia. Grazie a Commisso e alla realizzazione del Viola Park, poi, si è fatto un ulteriore salto di qualità. Una struttura del genere produce senso di appartenenza, i ragazzi avranno voglia di impegnarsi ancora di più per poter lavorare lì dentro. Risultati? Non sono la cosa più importante nel settore giovanile, ma aiutano a capire che i nostri ragazzi hanno qualità. L’anno scorso tutte le nostre categorie hanno ottenuto delle grandi soddisfazioni, e questo ci dà lo stimolo a lavorare ancora di più. Ad oggi inoltre abbiamo 22 giocatori convocati nelle Nazionali tra quelle maggiori e quelle giovanili”.

Guarda i commenti (1)

  • Italiano non ne fa giocare neanche uno, altro che considerazione! Qualche minutino a partita finita quando va bene.