Questo sito contribuisce alla audience di

Antzoulas, Hanuljak e il ritardo degli stranieri. Un primo collaudo tra luci ed ombre

Il centrocampista Marko Hanuljak

Sono tutti classe 2000 e 2001 i giocatori che compongono la Primavera della Fiorentina. Un dato che balza agli occhi anche solamente vedendo la distinta presentata all’arbitro giusto ieri sera, quando la formazione guidata da Bigica ha perso per 2-0 la semifinale del Torneo di Vignola, contro il Sassuolo.

Un primo, vero, collaudo importante è stata questa manifestazione in vista dell’inizio del campionato che ci sarà a breve. Un torneo tra luci ed ombre e con diversi personaggi in cerca d’autore. Molte facce nuove, molti stranieri inseriti durante l’estate, come Gillekens, Antzoulas, Hanuljak, Koffi, Beloko, gente che ancora deve imparare molto e deve integrarsi al meglio. Intanto davanti si prova Kukovec, che l’anno scorso era nella formazione inferiore (gli ex Allievi Nazionali tanto per capirsi), uno da cui la Fiorentina si aspetta molto, non foss’altro per il milione di euro speso per portarlo via dalla Slovenia quando aveva ancora 16 anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. L’annata dei 99 è stata straordinaria, un gruppo così forte e cresciuto insieme non si vedeva da tempo e non è facilmente repricabile..
    Per quest’anno ci sta un inizio a rilento essendoci tanti ragazzi nuovi che non parlano la stessa lingua, speriamo che tra questi venga fuori qualcuno di buono, Beloko mi aveva fatto una bella impressione nel precampionato con la prima squadra, abbiamo tutti e 4 i terzini della rosa molto interessanti, i portieri sono nel giro della nazionale, l’attacco se ci sarà montiel sarà di livello assoluto.. Come potenzialità ci siamo, poi l’importante non sarà vincere quest’anno ma trovare tra i tanti ragazzi pronti per l’anno prossimo, molto difficile, o che possano rivelarsi utili nel giro di 2 3 anni dopo esperienze di altro livello..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.