Questo sito contribuisce alla audience di

Benassi: “Se hai tanta qualità in attacco, devi sfruttarla per forza. Davide era stato il primo a credere nella rinascita; dopo il dramma avevamo di fronte due strade…”

Nell’intervista rilasciata a La Nazione, il centrocampista viola Marco Benassi torna a raccontare il dramma che ha colpito i gigliati la passata stagione: “Facciamo meno possesso palla, questo è vero, ma dipende un po’ dalle situazioni. Per il resto torno al concetto della qualità: se ne hai tanta davanti, devi trovare il modo di farla fruttare. Ecco, diciamo che a livello d’impostazione siamo più convinti della nostra potenzialità. Astori? Davide è una presenza fissa… Io ho l’armadietto vicino al suo, la maglia con il suo nome è una compagna di viaggio, tutti i giorni. Davide è con noi, il nostro impegno è quello di rispettare sempre i suoi valori. Era stato il primo a credere alla rinascita della Fiorentina dopo l’inizio del nuovo ciclo, nessuno di noi può dimenticarlo. Siamo diventati un gruppo che ha passato un’esperienza devastante e si è fortificato. Avevamo di fronte due strade: restare nel dolore o cercare di ripartire proprio per mettere in pratica i valori che Davide ci aveva insegnato. Abbiamo scelto la seconda strada, quello che è successo lo abbiamo visto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Meno possesso palla e gioco rapido, va benissimo. Testa a domani che dobbiamo vincere.

  2. “Era stato il primo a credere nella rinascita”???!!!? Ma si riferisce alla Fiorentina intesa come squadra allestita dalla società (dei braccini)…. oppure al rifiorire dei lenzuolai??Io , in individuo dal basso intelletto, penso si riferisse alla prima ipotesi, ma sicuramente avendo una infinita stima di Vuturo e degli appendi lenzuoli staro nuovamente errando. RIP grande capitano

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.