Questo sito contribuisce alla audience di

Benedetto Ferrara: “A centrocampo c’è l’assemblea delle mezzali. Mentre Lafont si sarà chiesto se stesse giocando nel Figline…”

L’approfondimento di Benedetto Ferrara su Repubblica punta sui temi emersi dall’amichevole viola di ieri, persa per 3-0 contro lo Schalke 04: “Stando alla formazione di Gelsenkirchen, a Genova, dove sarà squalificato Veretout, dovrebbe giocare centrale proprio Norgaard, che si è piazzato davanti alla difesa senza infamia e senza lode. Gerson ha una visione verticale del gioco finché tiene botta, ma spesso si perde la strada. Benassi è sempre lui, nel bene e nel poco. Però ci prova con la solita umiltà. Insomma il centrocampo è un’assemblea di mezze ali, alle quali si aggiunge anche Edimilson. Pioli dovrà trovare la quadra. Stupisce un po’ il crollo della difesa, che regge bene i colpi per un’oretta e poi molla… Giusto dire che il povero Lafont di colpe non ne ha. Per una ventina di minuti deve essersi chiesto se gli avevano messo davanti la difesa de Figline (con rispetto)…”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

30 commenti

  1. Finalmente mich e Van si parla di calcio senza pregiudizi. Faccio un appunto però il 433 di ora è questo, il 433 che a me piace prevede il regista basso vedi la Fiorentina con Liverani. Ora è vero c’è questa tendenza di un centrocampo più fisico ebravo ad interdire e a ripartire in verticale (transizioni). Con le Mezzala brave ad inserirsi ed un terzino che gioca anche dentro al campo, rimanendo con la difesa a tre in fase di possesso palla. Per avallare la teoria vostra si può ricordare che quando Badelj si è infortunato, hanno fatto gol Benassi e VERETOUT. Se non conta la tattica allora non si deve criticare gli allenatori o no? Van, Mich non ci lasciate facciamo qualche bella discussione di calcio e poi se qualcuno ci offende… Affari sua… E un piacere grazie

  2. Ops, chiedo scusa, forse stò interloquendo con Sacchi, Scala, Ancelotti e nn ne sono consapevole.
    Sicuramente i vostri nik, nascondono personaggi che in un modo o nell’altro hanno cambiato la storia del gioco del calcio negli ultimi anni.
    Strano perché da come ragionate, sembrate più quei ciclisti che escono la domenica per la sgambata e poi andate a fare i fenomeni al bar, raccontando di quando erano juniores in squadra con Nibali.
    La tattica è divertente e interessante, ma io nn mi azzardo a dare giudizi su partite viste in tv o in streaming.
    Forse è un’accortezza che dovreste avere anche voi assidui lettori di manuali su Internet.

  3. Finalmente ci sono utenti qui con cui parlare di calcio e con cui provare a interpretare le decisioni della società sulla basi di dati e fatti oggettivi e non sull’odio gratuito preconcetto come funziona spesso qui!
    Purtroppo compaiono subito quelli come sundas69 che pur non sapendo nulla devono sempre banalizzare tutto esattamente come il suo idolo ferrara!

    Se hai visto i mondiali avresti dovuto notare come il calcio sta raggiungendo un livello altissimo di specializzazione tattica e il semplice talento non basta più ed è per questo che ne parliamo!
    L’Argentina era fortissima ma ha fatto ridere perché puntavano solo sui singoli mentre nazioni fin’ora insignificanti come l’islanda o il peru stanno facendo bene ESCLUSIVAMENTE con un organizzazione ben precisa e se pensi che la francia ha vinto solo perché mbappe correva mi confermi che di questo sport ne capisci poco!
    Cmq tranquillo che domani esce un altro articolo di ferrara con il mix di tristezza e stupide battute come piace a te…

  4. Il foglionico, e che poi si passa per maestri. Ma e esattamente come dici tu , non è mica obbligatorio saperne di calcio. Ma porca miseria certo che no. Tanto si può comunque guardare e tifare, e lo spirito della passione.
    Però , come dici tu, perché ostinarsi?
    Due palle con sto regista o centrocampista di qualità ahahahha. Non lo vuole nessuno, si è impostato sto modulo (e io non faccio i salti di gioia eh) e pertanto niente regista.
    Stop

  5. S69,si discute di un modulo tattico che non prevede il regista, nulla di male se non si è avuto occasione di vivere esperienze calcistiche di un certo rilievo,ma ostinarsi a difendere posizioni su temi di cui si è carenti può portare ad essere considerati volutamente ottusi.Il 433 è questo volenti o nolenti,poi gli interpreti sono un’altra storia

  6. Non c’è bisogno di inchinarti, c’è solo bisogno di studiare calcio. E tifare tifare tifare, commentare solo se si ha studiato calcio oppure premettere che il commento arriva dalla poltrona, tanto per fare folclore.
    Pirlo meraviglioso interprete nel 3-5-2 di Conte, fece molto bene anche con l’albero di Natale al Milan. Col 4-3-3 non me lo ricordo, lo seguivi ai tempi degli Allievi under 15 del Brescia?
    Modric ha fatto annate stupende col 4-2-3-1 di Zidane, accanto a Kroos per lo più a fungere da regista puro. Modulo che conosceva a meraviglia anche al Totthenam. Pensa che si è guadagnato mvp dei mondiali anche nel 4-2-3-1 della sua Croazia ai mondiali dove con Rakitic innescava Brzovic, Rebic, Kramaric e Madzukic.
    Anche il Pek, rimpianto da tutti noi, era fantastico col 3-5-2 di Montella. lui regista, con Borja e Aquilani mezzali. Larghi Cuadrado, Joaquin etc e davanti MARIONE e Pepito.
    Il regista col 4-3-3 però non può esistere, non sarebbe calcio.
    Ed e di quello che parliamo qui no?

  7. Caro S69, meraviglioso il tuo spunto.
    Il calcio lo fanno i giocatori di talento, la qualità degli interpreti. Parole Sante.
    Pero poi quel talento va saputo mettere in campo, Iniesta Xavi Messi Busquets furono esaltati dal tiki taka innovativo di Pep. Etc etc
    Talento degli interpreti e tanto studio tattico. Guardiola, Klopp, Sarri, lo stesso Pioli due libercoli secondo me se li sono letti, siamo qui per aiutarvi a masticare calcio. Guarda che diventa tutto più interessante guardare una partita conoscendo i giochi di posizione.
    Poi serve il talento, ogni squadra ha quello di cui può disporre. Noi disponiamo di questi 22/24 ragazzi. Quelli sono.
    Ora non resta che farli giocare bene secondo un gioco di posizione che per Pioli e un 4-3-3 a verticalizzare il gioco. Ecco perché non ci serve un centrocampista regista di qualità.
    Dai sforzatevi di capirlo ❤️

  8. Evviva i grandi studiosi di calcio e di tattiche… Io il pistolotto su Corvino l ho fatto semplicemente perché negli anni precedenti ha acquistato la bellezza di 32giocatori inutilizzati e risultati scarsi e solo 7 risultati utili e perché ho visto spesso gli allenatori dover far giocare giocatori fuori ruolo per rimediare ai suoi mercati… Se adesso volere far diventare Corvino un santo che ha sempre operato in comune accordo con il suo allenatore fate pure. Per quanto riguarda sto 433 fatto senza regista…qualsuasi allenatore che aveva Pirlo modric Pizarro e compagnia bella adottava il 433 ed era ben contento di adottarlo con loto . E a me risulta che anche pioli fosse contento di adottarlo con Badely… Poi mi inchino alla vostra sapienza. Mi. Auguro che abbiate ragione… E di conseguenza mi auguro quest anno che non si dica che si fanno giocare giocatori fuori ruolo..

  9. Fantastico !!
    Si parla di Francia campione del mondo, di Mancester City, di quello che si sgancia e di quello che converge.
    Io molto modestente, ho visto una “buca” sulla nostra fascia sinistra (forse Biraghi era ad impostare) in occasione del secondo gol.
    Ho visto un giocatore (Chiesa) che saltava l’uomo e creava scompiglio, ho visto Simeone in pressione portare via palla al centrocampista traccheggione e aprire il contropiede.
    Da quel “poco” calcio che ho visto la differenza la fanno i giocatori di talento.
    La Francia ha vinto il mondiale per il talento di Grizman, ma soprattutto per Mbape che ha fatto la differenza come forse solo il rugbista Lomu: unici due atleti che ho visto continuare a scattare con con due uomini attaccati che cercavano di tirarlo giù.
    Ma voi continuate con il vostro onanismo tattico, attenti a nn esagerare con i vostri libercoli su Internet, c’è il rischio di diventare ciechi.

  10. Van sempre più meraviglioso.
    Si parla finalmente di calcio. Il 4-3-3 e un modulo complicato da capire per chi sta in poltrona e non mastica calcio.
    Uno se lo aspetta spettacolare perché dice “caspita, 3 attaccanti, wow” ma in realtà è un modulo difensivosta e tutto tranne che spettacolare.
    Con il metodista siamo apposto, la qualità a centrocampo non ci serve. Serve invece una mezzala che apra spazi e segua le azioni tagliando il campo ed e esattamente quello che riesce meglio a Edimilson, molto più che Benassi e Gerson. Al limite può farlo Dabo, con più modesti risultati.
    E poi secondo me manca un tipo di centravanti differente da Simeone, uomo area. Sarebbe preferibile un attaccante che sappia dialogare con la squadra o un centravanti di razza, fisico. Abbiamo Vlahovic ma e un ragazzino.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.