Questo sito contribuisce alla audience di

Benedetto Ferrara: “Montella, Prandelli e Paulo Sousa poco amati da quelli che decidono. Corvino ha trovato un patrimonio dalla precedente gestione…”

Il giornalista de La Repubblica Benedetto Ferrara mette a confronto Corvino e Pradè, analizzando le situazioni analoghe e non degli ultimi due direttori sportivi della Fiorentina: “L’incrocio tra Corvino e Pradè a Firenze è stato curioso, perché l’addio del mago di Vernole e della peggior Fiorentina degli ultimi decenni ( quella di Sinisa e Delio Rossi), è stata seguita dalla rinascita firmata Pradè, Macìa e Montella. Il gioco, i risultati, e una squadra che diventa un modello in Europa. Lo stadio, quello svuotato dalla tristezza, che riscopre piccole e grandi gioie. Poi quel modello va in crisi. La solita storia: perché non fare un altro piccolo passo già che siamo qui? Ci aveva provato Prandelli, poi è arrivato Montella e poi Paulo Sousa. Tre allenatori ( anche loro) diversi, tre modi di concepire i rapporti. Gente non sempre facile e comunque poco amata da coloro che decidono: Ramadani e Cognigni. Sono stati loro a rivolere Pantaleo Corvino sul trono della società. Si trattava di vendere e abbassare il monte ingaggi: chi meglio di lui? D’altra parte è giusto dire che ogni dirigente si misura con gli obiettivi dei suoi padroni. Corvino ha trovato Marcos Alonso preso a zero e lo ha rivenduto a 28. E Kalinic preso a 5 e rivenduto a 25 al Milan. Ma non è sempre il caso di discutere su chi sia bravo e chi no. Anche Corvino ha una collezione infinita di pacchi, ma Pezzella e Veretout sono stati ottimi affari. La verità è che chi fa calcio risponde alla proprietà e al suo target. Corvino a suo tempo portò la Fiorentina in Champions, oggi prova a ricostruire alla meno peggio qualcosa per il futuro. Pradè ha messo insieme tre quarti posti, una semifinale Europea e una finale di Coppa Italia. Ma quella era davvero un’altra storia. Sembra una vita, e invece…”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. Claudio di Ferrara

    Ma che cavolo scrivi? Corvino meglio di Pradè? Ma mi faccia il piacere!

  2. Corvino ha trovato il patrimonio giocatori, ma da quanto detto da lui, un buco da 40 milioni di euro e un monte ingaggi che sfiorava i 70 milioni; è stato preso, per riportare tutto nella normalità delle cose; vorrei ricordare che, con i giocatori comperati diversi anni fa da Corvino, la Fiorentina ha fatto mercato per tre anni….ci sono i pro e i contro…

  3. Grande Benedetto

  4. @Apollonia : cosa legge ora il tuo babbo ?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.