Questo sito contribuisce alla audience di

Benedetto Ferrara: “Pioli inizia già a mettere le mani avanti, come dire: non esageriamo con la propaganda, dobbiamo crescere per permetterci dei sogni…”

Il giornalista de La Repubblica Benedetto Ferrara analizza così l’ultima partita della stagione viola, con il mercato oramai alle porte: “Pioli conosce questo mondo, dove naviga, tra luci e ombre, da decenni. E per questo inizia a mettere le mani un po’ avanti. Con garbo, ovvio. “In estate non ci sarà una rivoluzione perché non ci sarà bisogno di cambiare tanto, ma qualche innesto serve. Con tutti gli sforzi che possono fare i Della Valle la Fiorentina non sarà comunque tra le prime sei alla griglia di partenza di agosto”. Come dire: non esageriamo con la propaganda entusiastica dei fedelissimi del direttore generale, dobbiamo ancora crescere parecchio per permetterci dei sogni. Il fatto che Adv abbia parlato di sesto posto spinge il bravo Pioli a una considerazione da Formula uno. “Sarei l’allenatore più contento del mondo, datemi una Ferrari e dimostrerò di saperla guidare”. Intanto ecco gli ultimi novanta minuti per mettere la parola fine a questo campionato che nessuno potrà mai dimenticare: un romanzo di lacrime e di orgoglio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Stefano, per stare sulle metafore, sei un buon conduttore di pullman. Guidare è altra cosa. FV.

  2. Lucaviola63 non è Stefano xhe e LECCAVALLE sei tu che non hai capito che quei tre migluoni sa dare di stipendio ad un. Calciatore non li sborserabno mai e vai oltre ogni tipo di logica…ibvwce nella vita bisogna saper accettare la realtà… Stefanoo sta facendo… PIOLI se ha fatto quelle di hiarazioni lo. Sta facendo…. Quello che non sa accettare la realtà sei solo tu.. Sei vuoi parlare di storia di Firorentina e della sua bacheca puoi rifarlo. Solo quando i DV se ne s avranno andati e al dio posto verrà qualcuno. Che non parlerà di autofinanziamento e che avrà nel cuore i risultati sportivi della nostra squadra..

  3. Sembra di capire che qualcuno in società non è entusiasta dell’ottavo piazzamento
    Bene

  4. Fabio 83 fatti vedere da uno bravo..sono due giorni che ripeti che si può ancora andare in EUROPA..fatti vedere..FV

  5. Stefano LECCAVALLE…Il SIG TOD’S fattura 965 milioni di euro annui per la Tod’s e per la Fiorentina SUO DICHIARATO HOBBY DA SEMPRE NON ALZA L INGAGGIO AI MIGLIORI A 3 MILIONI DI EURO STANDARD MINIMO GARANTITO PER POTER AVERE UNA FIORENTINA ATTREZZATA A VINCERE…NON GLIENE FREGA UN CAZZO…CAPISCO CHE COME TUTTI I LECCAVALLE DEL WEB SEI PAGATO DA DIEGO PER DIRE IMMANI STRONZATE…MA FIRENZE HA STORIA E CULTURA E LA FIORENTINA ANTE CIABATTINI UN DNA VINCENTE E UNA RAGGUARDEVOLE BACHECA…PER CUI CERTE STRONZATE SCRIVI SU ASCOLI NEWS

  6. Pioli non tiri fuori scuse, non ce ne sono nemmeno oggi. A Milano per vincere e con ampio margine per non avere rimpianti di non averci provato. Per il futuro c’è da fare un grande mercato, e senza alibi per nessuno. Questa proprietà può giocarsela con tutti, alle promesse seguano i fatti. E idem per chi si occupa di campo e gioca, dare tutto per arrivare al massimo.

  7. Francamente, vedere dei retroscena in quello che ha detto Pioli mi sembra davvero deludente. É semplicemente realista. Juventus, Napoli, Inter, Milan, Roma hanno piú possibilità economiche di noi e sicuramente partono da una base di partenza superiore alla nostra. La Lazio ed anche la stessa Atalanta hanno giocatori che sono insieme da anni, mentre noi siamo squadra da solo quest’anno, perché il ciclo precedente era ormai concluso (e forse dovevamo cambiare già l’anno prima, mandando via subito Sousa, che ci ha fatto perdere un anno). Quindi Pioli fotografa semplicemente la situazione. Se riusciremo ad acquistare 3-4 giocatori di buon livello e personalità (e lo dice Pioli stesso), ci potremo divertire e mettere dietro qualcuna di queste squadre, entrando in Europa League.

  8. Pioli da allenatore tecnicamente vale il Parma neopromossa squadra della sua città…Ha la fortuna di guadagnare LAUTAMENTE 1 milione a stagione a Firenze poiché ai suoi datori di lavoro non frega una SEGA la Fiorentina se non per un loro vantaggiosissimo tornaconto MEDIATICO e D’IMMAGINE

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.