Questo sito contribuisce alla audience di

Bjelica: “Badelj vorrà pensare prima ai Mondiali e poi al futuro. Kalinic destabilizzato dalla scelta di non partire per la Cina lo scorso anno”

Nenad Bjelica, ex allenatore dello Spezia e ora tecnico della Dinamo Zagabria ha parlato a Radio Sportiva a proposito del regista della Fiorentina Milan Badelj e dell’ex attaccante viola Nikola Kalinic ora al Milan: “Kalinic al Milan a avuto poche occasioni di giocare. Magari il non essere andato in Cina nello scorso gennaio dalla Fiorentina lo ha destabilizzato nella sua esperienza futura al Milan. Se Badelj merita un club di prima fascia? La Fiorentina è una squadra forte, non so come la pensi lui. Adesso è con la Nazionale croata e vorrà dare il massimo ai Mondiali prima di pensare al suo futuro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Dino sveglia..badelj è svincolato..FV

  2. Vabbè che i dirigenti del Milan non sono proprio degli squali ma secondo me se ne accorgono che Badelj non e’ più sotto contratto con la Fiorentina….

  3. Proporrei al Milan scambio badelj, tanto a questo punto se vuole andare meglio che resti controvoglia, con il tlritorno di kalinjc da noi. Secondo me lui e simeone sarebbero una bella coppia.

  4. Allora la Fiorentina deve dargli un amichevole aut aut e nel giro di pochi giorni lasciarlo libero e puntare su qualcun’altro. Badelj non è certo un fuoriclasse!!! Non facciamoci prendere per il c….

  5. Badelj intende fare un ottimo mondiale alzando l appetibilità degli altri club disposti a pagare di più della Viola..Chi è lo stupido che farebbe diversamente?

  6. La Fiorentina se è una società seria, non può aspettare la fine dei Mondiali; Badelj se vuole bene alla Fiorentina, come dice, deve dare una risposta subito. Non può tenere in ostaggio la società! Si metta in testa che non è un Dunga o un Ruicosta che, comunque, quanto a modestia lo rivendicano alla grande!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.