Questo sito contribuisce alla audience di

Bonucci: “Riconquistiato ciò che avevamo raggiunto sul campo”

Leonardo Bonucci, capitano del Milan, ha commentato su Twitter la sentenza del TAS che ha riammesso il Milan in Europa League. Ecco il tweet:

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. Ma non é un fatto di rosicamento, é che vedo che in tanti si “bevono” ste false notizie giusto per “nutrire la rabbia” e questa é disinformazione, al di là del tifo di ognuno.
    Ci sono numerosi commenti di utenti disinformati che continuano ad inveire contro il calciomercato milanista dell’anno scorso dicendo che la posizione in Europa League raggiunta dal Milan nella passata stagione è irregolare perché ottenuta schierando calciatori che non potevano essere comprati e questa è una enorme falsità,nutrita ad arte da chi forse ha interesse a diffondere malumore verso parte dei tifosi viola sapendo che magari non tutti di loro vogliono informarsi davvero per sapere se questa è una cosa vera o meno, basta volerci credere per fomentare la loro rabbia perché parte di loro “vuole” gridare a complotti e simili.
    Facendo la figura dei “burattini” nelle mani di chi vuol fomentare, ripeto, il loro malcontento.
    E da sportivo questa cosa mi lascia esterrefatto, come se, alla giusta osservazione “il Milan sul campo é arrivato avanti alla Fiorentina” non lo si voglia ammettere e si cerchi un motivo losco e marcio per delegittimare il verdetto del campo.
    Il motivo losco (e inesistente) é: la rosa allestita l’estate scorsa dal Milan che si è qualificata avanti alla Fiorentina non poteva essere allestita.
    Fake news a beveroni proprio.

  2. Rosicano!!! Lasciali fare..
    sono arrivati settimi e volevano disputare il preliminare!! Con che diritto poi?
    Già per il fatto che non sappiano che la UEFA non è chiamata a giudicare l’ultima annata.. non meriterebbero nemmeno una risposta!!

  3. Vedo che c’e’ tanta cacca che viene a commentare su un sito della viola.

  4. Ma che c’entra il mercato dell’estate scorsa? Il triennio preso in esame dalla uefa é il 2014/17 (fino a che il proprietario é stato Berlusconi) per cui gli acquisti fatti nel 2017 post Berlusconi, da un’altra società, non erano presenti nelle annate giudicate dalla uefa ed inoltre il Milan, non avendo disputato le coppe nella stagione 2016/17, non aveva i paletti finanziari di chi invece le disputa, per questo ha speso tanti soldi nel calciomercato, niente di illegale.
    Se a questo aggiungiamo che la uefa è più “accomodante” verso le squadre che si presentano con una nuova proprietà (verso tutte, non solo verso il Milan infatti lo é stata anche con Inter e Roma all’epoca dei loro cambi di proprietà) non capisco proprio a cosa si appelli chi parla di furti e regole non rispettate.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.