Questo sito contribuisce alla audience di

Calamai: “Corvino merita la sufficienza, non ha speso cento milioni. Ecco cosa serve dal mercato”

Luca Calamai, firma de La Gazzetta dello Sport, ha parlato a Radio Blu: “E’ finita male, non doveva andare così. L’azione del primo gol della Fiorentina, con quel tocco geniale di Chiesa e lo scavetto di Simeone, mi sembra un bellissimo spot per la prossima stagione. E’ la prima volta che io vedo quest’intesa, mi ha ricordato una rete simile con assist di Bernardeschi e gol di Babacar. Servirà una rosa fatta da diciassette-diciotto giocatori importanti, a cui vanno affiancati i giovani. Su Sportiello qualche pensiero c’è: è un bel giocatore, ma probabilmente non dà le garanzie necessarie. La squadra è da DIECI per l’aspetto umano, emotivo e professionale. Non voglio perdere tempo a dilungarmi su Bruno Gaspar, Olivera o Cristoforo: sono giocatori marginali, se ne andranno da Firenze. Quattro giocatori come Milenkovic, Pezzella, Veretout e Simeone sono una base importante, a cui aggiungerei Badelj, che deve rimanere, e Chiesa. L’importante è trovare quei due-tre giocatori di esperienza, nel cuore della carriera, che possano far fare un ulteriore salto di qualità. Corvino merita la sufficienza, non ha fatto cose galattiche, non ha investito cento milioni perché una parte di quei soldi sono andati a sanare una questione del passato, una parte messi da parte per il centro sportivo e un’altra parte ancora investiti per i giovani”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

21 commenti

  1. E bravo Calamai, ora tutti a cena, offre il Corvo….
    Fossi in te mi vergognerei e non da oggi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.