Questo sito contribuisce alla audience di

IL CALCIO E’ UN GIOCO DI SQUADRA!

Da sinistra verso destra: Simeone, Pezzella, Chiesa, Biraghi. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

L’inizio, era stato buono, quasi sorprendente. Atalanta-Fiorentina, pronti via e i viola mettono in scena un’azione nello stretto, tutta di prima, degna dei tempi migliori della Fiorentina di Montella. Già, le premesse erano state buone. Erano. Al quinto minuto di gioco Giovanni Simeone scappa a Caldara, ma invece di servire Veretout calcia di sinistro sopra la traversa, con il francese tutto solo sul dischetto di rigore. Ma Simeone non è il solo a peccare spesso di egoismo, anzi, l’argentino è in buona compagnia. Nonostante Federico Chiesa sia forse il solo elemento della rosa della Fiorentina in grado di ‘spaccare’ la partita con una giocata, spesso e volentieri anche il giovane talento pecca di egoismo, preferendo soluzioni personali.

Ma dato che tre è il numero perfetto, includiamo nella lista anche Gil Dias, che ancora dimostra essere acerbo per risolvere le grane offensive della Fiorentina. Forse è proprio questo il ‘problema’ più grande della squadra di Pioli. Quante occasioni sono state gettate al vento dall’inizio della stagione per la troppa “esuberanza personale” degli attaccanti viola? La giustificazione può essere che l’età media dei tre attaccanti della Fiorentina è 22 anni; ma questa giustificazione, quanto potrà durare ancora?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. DI TUTTO IL REPARTO D’ATTACCO NON GIOCANO DI SQUADRA. TUTTI VOGLIONO FAR GOL ANCHE SE VEDONO QUALCHE LORO COMPAGNO LIBERO. IL TANTO DECANTATO CHIESA E’ IL PRIMO CHE GIOCA PER PROPRIO CONTO. QUANDO HA LA PALLA LUI DEVE CONCLUDERE PER ESSERE IL PIU BRAVO . DEVE ESSERE PIU ALTRUISTA E CONCLUDERE L’AZIONE QUANDO NE HA L’OCCASIONE. SE GIOCASSERO DA VERA SQUADRA NON CE NE SAREBBE PER NESSUNO. FORZA VIOLA.

  2. te lo dico io come hanno fatto a fare 27 punto . perche abbiaamo avuto un culo terribile. vedi lazio, napoli , e quqalche altra che non ricordo . ma io dopo la partita con il verona questi esseri immondi non li guardo piu nemmano nelle figurine , per non parlare poi di quel …….. che abbiamo in panchina dio come non lo posso vedere, questo imbrattatore di pellicole , che di calcio non capisce un c fico secco, non fa giocare un giovanotto nemmeno se po pachghi anzi uno buono lo abbiamo mandato via .grazie a questo …….. che non lo faceva mai gocare , e io mi auguro che diventi un campione.

  3. Squadra difficilmente migliorabile .

  4. Tanti li leggevo negli anni scorsi. Fa male vedere la Viola ridotta così, lo so. Media da retrocessione scrivono alcuni. Io leggo e rileggo e sempre qua stiamo. Ostaggi di due bambocci permalosi. La definizione e’ di Acebati e l’ho fatta mia. Zero titoli.

  5. IL PROBLEMA È QUANDO SONO AI 20 METRI I NOSTRI GIOVANI DIVENTANO TROPPO EGOISTI NON GUARDANO IL COMPAGNO LIBERO

  6. Inesistenti in attacco perché non giocano insieme, fastidiosi.

  7. Gil Dias può essere anche egoista ,ma purtroppo non diverrà mai un calciatore da serie A.
    È un bidone imbaraźante e incapace più di lui Pioli se continua a puntare sul portoghese.
    Pioli se avesse fatto l’avvocato sarebbe quello delle cause perse!

  8. Non so come abbiamo fatto a fare Ventisette punti nel girone di andata,per fortuna ce li ritroviamo ora, ci garantiscono una notevole distanza dalla terzultima visto che siamo in netto calo. Arriveremo non oltre i quarantacinque punti.Una media da retrocessione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.