Canovi: “Nessun attaccante può essere paragonato a Vlahovic ma ho fiducia in Italiano, dovrà inventarsi qualcosa”

Noto procuratore ed esperto di mercato, Alessandro Canovi a Tmw ha parlato anche di Fiorentina.

“Nessun attaccante può essere equiparato a Vlahovic – ha detto Canovi – Ho però fiducia in Italiano e nel suo lavoro. Dovrà inventarsi qualcosa. Questo però non vuol dire che la Fiorentina sarà più debole”.

Guarda i commenti (7)

  • esatto canovi , solo il sig. COMMISSO ha una filosofia diversa, : cede vlahovic a 80 e prende cabral a 15 , altre squadre non glielo avrebbero permesso. NOI CEDIAMO A GENNAIO ALLA IUVENTUS VLAHOVIC PER 80 MILIONI BONUS COMPRESI , E LO SOSTITUIAMO CON UN CENTRAVANTI PROVENIENTE DAL CAMPIONATO SVIZZERO PAGANDOLO 15 MILIONI, LA ROMA QUESTA ESTATE CEDE DZECO E PRENDE Abraham a 40 milioni, il napoli l’anno scorso SOSTITUISCE MILICK con Osimhen pagandolo 70 milioni. ROMA E NAPOLI NON HANNO STADIO DI PROPIETA’ NON HANNO PRESIDENTI RICCHI COME COMMISSO E ALLORA PERCHE? IL NOSTRO AMERICANO CEDE CHIESA-VLAHOVIC E LI SOSTITUISCE CON CAJEON E CABRAL?
    E PARTE DEI TIFOSI LO ACCLAMANO COME IL SALVATORE ?????

  • Non so chi sostiene che la viola si sia rinforzata ma.............
    serviva un difensore ed un centrocampista ed invece niente
    avanto così classifica medio bassa. Teneteli ben custoditi i soldi di chiesa e del traditore serbo Firenze non avrà mai una squadra forte. incapaci si incapaci nello scegliare i calciatori. KOCCORINO, CALLEJON E TANTI ALTRI MA FATEMI IL PIACERE. FATEVI CONSIGLIARE DA CHI NE CAPISCE DI CALCIO EGREGIO SEG. PRA..............
    NON VEDREMO PIU' UN BATISTUTA UN RUI COSTA E TANTI ALTRI CAMPIONI. FIRENZE MERITA ALTRO AVETE CAPITO SIGG. DIRIGENTI?

  • Pensa alla tua rubentus canovi comunque concordo pienamente con leo "grazie" presidente che ogni calciatore valido lo vendi ai gobbi

  • Canovi, prima dici che la cessione di Vlahovic sarà deleteria, poi non è detto che la Fiorentina sarà più debole, ma mettersi d'accordo col proprio cervello, no, eh?

  • Ecco appunto, speriamo che ci sia sempre meno gente come lui in giro.

Articoli correlati