Cinque posti per sei giovani: tra talenti e nuovi capitani, Aquilani ha da fare scelte con la sua Fiorentina Primavera

Si avvicina l’inizio di campionato anche per la Fiorentina Primavera, che il 20 agosto sfiderà la neopromossa Udinese. Dopo la preparazione a Fiumalbo, la squadra giovanile viola ha partecipato al Memorial Lanari-Bellezza di Osimo, dove è stata eliminata in semifinale dalla Roma.

La formazione gigliata di Aquilani è chiamata a proseguire la striscia positiva delle ultime quattro stagioni, tutte con la Coppa Italia in tasca. Per farlo serviranno i nuovi giovani saliti dalle squadre under, oltre agli ormai già esperti. Quest’anno i fuoriquota sono i classe 2003, che potranno essere convocati per un massimo di cinque ogni partita.

Nella rosa della Fiorentina i neodiciannovenni sono ben sei: Lucchesi (roccioso centrale), Krastev (mediano riadattato anche come difensore), Capasso (talentuoso trequartista fresco di primo contatto da professionista) Andrei David (altro profilo interessantissimo per il reparto offensivo), Toci (punta di riferimento) e Distefano (seconda punta instancabile). Quasi tutti li abbiamo conosciuti come vincenti degli ultimi trofei viola, con l’ultimo addirittura esordiente con la Prima Squadra. Uno di loro, almeno, però, non potrà far parte dei convocati di mister Aquilani per il motivo appena citato. Tra prospetti interessanti e nuovi possibili capitani della squadra (Krastev e Toci su tutti), ci sarà da capire come verrà gestita la situazione. La qualità e il talento non mancano. E chissà che qualcuno non si possa affacciare con i grandi…

Articoli correlati