Questo sito contribuisce alla audience di

Cognigni: “Rigoroso silenzio sulla vicenda Astori. Aspettiamo lo sviluppo delle indagini”

Il presidente di ACF Fiorentina Mario Cognigni ha commentato le notizie relative alla morte di Davide Astori, apparse quest’oggi su vari media: “la Fiorentina ha preso atto di quanto apparso sui vari organi di stampa. Il club viola ritiene doveroso mantenere un rigoroso silenzio nel rispetto di Davide e della sua famiglia, in attesa di ulteriori sviluppi delle indagini in corso”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

18 commenti

  1. Parli di decoro con questi pecorai rivoluzionari da oratorio…. RIDICOLI E CAPRE

  2. RAGAZZI…MI SEMBRA DECOROSO ALMENO IN QUESTO ARTICOLO IL RISPETTO PER IL NOSTRO D.ASTORI…FV

  3. Alessandro, Toscana

    Ho colpito nel segno, sta sbarellando il gobbetto putrefatto!
    Ancora si illude che i leccavalle siano maggioranza!
    È quasi( ho detto quasi, eh!) divertente!
    Secondo me è pure b..o!

  4. Siete 4 gatti mettitelo in testa sfigato. Vai a lavorare bambina viziata.

  5. Alessandro, Toscana

    Seba non è inutile, è dannoso, non solo per la Fiorentina, ma per la specie umana!
    Secondo me è un alieno, gobbo, ingaggiato dai DV per distruggere i tifosi, ma sta fallendo!

  6. Berni diminutivo di Bernardeschi…. Adesso è chiaro a tutti la ciofeca che sei. RIDICOLOOOO vai a lavorare piccina.

  7. Seba la più grande disgrazia che tu hai è quella di non essere utile a nessuno, e che la tua vita non serva a niente.
    Rifletti e usa il cervello soprattutto quando dici che “***** c’entra” una societá che paga come collaboratore un direttore di una struttura pubblica che rilascia l’idoneitá all’attivitá sportiva a un tesserato della societá che ti paga ! Io la vedo cosi, comunque la finisco qui , il magistrato si vede che ha visto qualcosa in questa dolorosa vicenda , la giustizia fará il suo corso !

  8. Seba la più grande disgrazia che tu hai è quella di non essere utile a nessuno, e che la tua vita non serva a niente.
    Rifletti e usa il cervello soprattutto quando dici che “***** c’entra” una societá che paga come collaboratore un direttore di una struttura pubblica che rilascia l’idoneitá all’attivitá sportiva a un tesserato della societá che ti paga ! Io la vedo cosi, comunque la finisco qui , il magistrato si vede che ha visto qualcosa in questa dolorosa vicenda , la giustizia fará il suo corso !

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.