Questo sito contribuisce alla audience di

Come cambiano le cose…Quando Gasperini diceva: “Ci vuole coraggio ad attaccarsi all’arbitro. Fiorentina arrabbiata? C’è il Var, se non va bene neanche questa soluzione che possiamo inventarci?”

Ottobre 2017, l’Atalanta arriva a Firenze e sul campo succede di tutto, a cominciare dal fatto che mancano due rigori solari alla Fiorentina. Un certo Gianpiero Gasperini, lo stesso personaggio che ha dato del simulatore a Chiesa, che ha cercato il contatto fisico con Pioli e che ha inveito contro l’arbitro e i suoi collaboratori, al termine di quella gara dichiarava: “Ci vuole coraggio ad attaccarsi all’arbitro. Fiorentina arrabbiata? C’è il Var, se non va bene neanche questa soluzione che possiamo inventarci?”. Ebbene, adesso siamo noi che poniamo questa stessa domanda al buon Gasperini (eccellente tecnico, ma pessimo comunicatore). C’è il Var, il quale non ha cambiato la decisione dell’arbitro che cosa possiamo inventarci per non farla più inveire in maniera così scomposta?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

12 commenti

  1. In realtà Gasperino il carbonaio è un gran parasniaus: ha padellato la qualificazione ai gironi di Europa League, la sua Atalanta veleggia in zona retrocessione pur avendo un organico importante, il rapporto con il suo presidente, a quello che si legge, nn è idilliaco; il polverone che ha tirato su è un arma di distrazione di massa.

  2. Ho la sensazione che sia solo l’inizio di un abile utilizzo del Var per farlo naufragare. Questi sono dei geni anche in questo, il resto lo fanno i giornali e le trasmissioni tv dove spaziano i prezzolati al soldo delle 5 sorelle.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.