Questo sito contribuisce alla audience di

Corvino, Diego Della Valle accende il semaforo verde: via all’operazione Pjaca

Non una sola parola sulle indiscrezioni che stanno uscendo già da lunedì sera, Milan fuori dall’Europa e Fiorentina in Coppa. Diego Della Valle tace per non entrare su un tema delicato e che riguarda un altro club, però va giù deciso sul suo campioncino, Federico Chiesa (non si muove da Firenze), e contemporaneamente, secondo il Corriere dello Sport-Stadio, dà il via definitivo al suo uomo mercato, il Direttore Corvino, per cercare di chiudere prima possibile il colpo più stimolante, quello che sicuramente ha più benzina per accendere la città: Pjaca.

Difesa assoluta dei giovani titolari dello scorso campionato, conferma delle fondamenta appena realizzate, via libera a Corvino per tentare di costruire, attorno a Chiesa, la Fiorentina che spera Pioli, quella che potremo chiamare del tridente offensivo. Di fatto l’input più importante, quello di non mollare la pista Pjaca, il giocatore considerato perfetto per giocare con Simeone e appunto Chiesa. E’ la carta più importante, sapendo di fatto l’impossibilità di acquistarne quest’anno il cartellino, ma giocando a trovare una soluzione in più tempi con la Juventus. Magari con un prestito che poi di fatto rimandi alla prossima stagione la definizione della parte finale della trattativa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

20 commenti

  1. Fiore63, ma secondo te se uno compra la viola per quello che vuole Don Diego 250 ml secondo te sarà uno come Ferrero , su dai un po’ di serietà quando uno spende 250 ml per una società non è certo un poveraccio e nemmeno un farlocco.

  2. @bibi, chiariamo subito un dettaglio. Se domani i DV vendono per me tornano ad essere quello che erano prima che comprassero la Viola. Degli imprenditori, bravi ma di cui a me interessa poco. Però in uno stato di diritto, come il nostro??? Il proprietario di una società la vende se la vuol vendere. Visto poi chi c’è in giro ad acquistare, Ferrero? La iena che voleva comprare il Palermo? Insomma io starei attento, anche perché noi non siamo il Milan, se viene uno che non è più che solvibile, ci rispediscono sappiamo noi dove, senza fare del terrorismo è semplicemente la verità che abbiamo già visto. Per il momento mi tengo questi, penso che chi vorrà comprare la Fiorentina sarà una persona seria visto quello che chiedono. Ad majora e SFV.

  3. @Fiore63: ciao amico, contento di riparlare con te. La storia del Napoli parte da prima che fatturasse 140 mil, io parlavo di quando fallì, nel 2004 e subentrò De Laurentis, più o meno la solita storia nostra. Solo che ADL ha portato il Napoli a competere con la juve nientemeno che per lo scudetto ed in CL. Noi ? I Della Valle investirebbero nel calcio solo se avessero la certezza matematica, come praticamente ce l’hanno nel loro business, le scarpe, a meno di grossissimi stravolgimenti, mentre nel calcio la certezza non c’è e, soprattutto, non essendo loro del mestiere, si devono affidare ad altri per cui il rischio è doppio. E loro non lo vogliono correre, scottati già da esperienze alla Gomez. E’ esattamente ANCHE questo che noi contestiamo loro : se non vuoi rischiare, vattene, vendi. Non abbiamo bisogno di loro se non tirano fuori un soldo oppure se vogliono tenere la Fiorentina intorno al sesto-ottavo posto. E tralascio tutto il resto per cui sono super-contestabili.

  4. Santificazione ddv in progress , addirittura diego accende il semaforo verde , leggere queste cose mi deprime perchè dimostra che ancora non si è capito il personaggio con cui si ha a che fare .

  5. Ciao bibi, era tanto che non ci sentivamo. Allora per il Napoli è presto detto, loro, dai bilanci, fatturano tutti gli anni sui 140mln, noi siamo arrivati al massimo a 130 con la cessione di Alonso nel 2016. Poi vedi, il calcio è materia opinabile, quando sembrava, io non ci ho mai creduto, che la società fosse in vendita, e si vociferava di un prezzo, 250mln, che si diceva fuori mercato adesso facendo il conto di quanto valgono solo Chiesa, Pezzella, Milenkovic e Simeone forse erano anche pochi perché non vendi solo loro c’è tutto il resto. Adesso vorrei farti una domanda io. Te pensi che se ci fosse un reale guadagno,due come li chiamate voi, braccini non ci investirebbero nel calcio? Semplicemente, secondo i DV il gioco non vale la candela e quindi se non ci sarà qualcuno che verrà a rilevare la società il futuro sarà questo. Che ci piaccia o no.

  6. @Fiore63: ciao. Mi spieghi, per favore, come ha fatto il Napoli, dopo la cenciata presa a tornare a questi livelli ? Ancora, e la Lazio che fattura si e no quanto noi ? e, addirittura, la juve quando tornò sfatta dalla B e gli Agnelli si indebitarono a morte per portarla fissa e ribadita in CL dove prende i soldoni ( perchè non è lo Stadio che glieli da) ? La teoria ” non abbiamo la possibilità di lottare con altre squadre perchè fatturano più di noi” come vedi è estremamente opinabile. E’ la strategia dei Proprietari che decide con chi tu debba lottare, poi è la competenza dei Dirigenti che ti fa lottare più o meno bene, non ci sono altre soluzioni.

  7. Bibi, certo ci vuole ben altro ma almeno sarebbe un inizio …………………………

  8. Ciao AceBati, allora proviamo a fare un po’ di chiarezza sul caso Piccini. Piccini dopo un’annata così è così al Livorno, torna alla Fiorentina, allenatore Montella al settore tecnico Pradè Macia, si decide, dopo il ritiro, di mandarlo al Betis per mi pare 2,5mln, con diritto di recompra. In Spagna fa un campionato anonimo per giunta in serie B spagnola. Si decide di lasciarlo dove sta. Arriva Corvino, con Sousa in panchina, e poi con Pioli. Conclusione. Tre diversi allenatori e due DS, non riportano Piccini, però di tutto questo, che per me è un errore chiunque esce dal settore giovanile se ha le possibilità un anno in prima squadra lo dovrebbe fare, si dà sempre e solo la colpa a Corvino. Non è un po’ riduttivo? Quanto ai giovani secondo me, la rosa di una squadra, di medio livello come noi, dovrebbe( obbligatoriamente) essere composta da sei elementi, su 22, che vengono dal settore giovanile; integrato da acquisti mirati. A volte dovrai vendere qualche giovane per fare pari e andare avanti. Pensare, in questo momento storico, di poter fare come squadre che fatturano molto più di noi, è semplicemente illusione. Per essere chiari, Meret e altri calciatori importanti tipo El Sharawi e via dicendo li potevi acquistare solo se vendevi Chiesa. Ad majora e SFV.

  9. Ma avete mai visto giocare pjaca?
    Meglio Sottil

  10. Ciao Fiore.
    Trovo condivisibile quel che dici però io penso che qualsiasi allenatore se Corvino non regalava Piccini preferiva far giocare Piccini che Bruno Gaspar . che non é tanto un problema di allenatore ma che si é sempre preferito l’uovo oggi alla gallina domani.
    Penso all ‘ultimo passo in avanti che più volte si poteva fare quando a un passo dalle grandi ma non avveniva mai ciò che al contrario si ricominciava da 0 o quasi sul più bello. (Ciclo Prandelli.ciclo montella. Primi 6 mesi di Sousa)

    Ma volevo dire sui giovani che davveeo Corvino ha rinunciato a controriscatti di ragazzi che in prestito stavano facendo bene per 2 soldi e questo o perché non pensono al domani o perché non voleva mettere in luce il lavoro degli altri.
    Insoma se lui tornava un anno prima forse regalava anche Bernardeschi e Babacar con il ragionamento che ha fatfo negli ultimi 2 anni e non ha senso che gli allenatori come facevano giocare Bernardeschi e Chiesa almeno una possibilitá a qualcuno che stava dimostrando di essere diventafo un giocatore vero gliela dava.
    Non tutti potevano essere da prima squadra però ai vari mancini piccini e soci si é rinunciato per una scelta sistematica.
    A badelj pure un altro club avrebbe fatto altre proposte muovendosi 2 anni fa o cmq offrendogli il massimo che meglio un ingaggio importante a lui che poi destinare stessi soldi per il cartellino di qualcuni che difficilmente potrbbe essere un acquisto del suo livello.

    Pjacq sarebbe però un tassello buono sul campo anche se temo in un operazione Chiellini bis.
    Se lo prendi ci deve essere un opzione scritta altrimenti valorizzi alla juve la gente come fatro giá con chiellini o é solo prepararsi il dopo chiesa.
    Il portiere poi serviva e temo che sportiello non é rimasto solo per soldi che x il portiere spenderanno 3 o 4 milioni.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.