Questo sito contribuisce alla audience di

Corvino: “La Fiorentina ha cominciato un nuovo ciclo. Tenere i big è stato uno sforzo importante”

Pantaleo Corvino, direttore generale dell’area tecnica viola, ha parlato a Sky Sport: “La Fiorentina parte con il dolore per la perdita di Davide, siamo pieni di dolore. La squadra è la più giovane del campionato, figlia di un’idea partita dodici mesi fa e condivisa anche da Davide. Abbiamo iniziato un nuovo ciclo, siamo molto fiduciosi per il futuro. Per quanto riguarda il presente possiamo augurarci il meglio, anche grazie alla proprietà che ha tenuto i migliori. Spero di vedere una Fiorentina migliore rispetto all’anno scorso per premiare il lavoro di Pioli. Mi auguro anche che la squadra sia vogliosa e agguerrita per premiare gli sforzi di Firenze e della proprietà. Tenere i big è stato uno sforzo importante”.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

48 commenti

  1. Perchè purtroppo dai l’impressione di essere nato e cresciuto con i dv Claudio Miche , se no non parleresti in loro difesa costantemente conoscendo la storia Viola , questa è la proprietá più perdente della sua storia, ed è un dato di fatto incontestabile !
    Sul fatto di Pio che secondo te viene in mia difesa calo un velo pietoso, visto che tu intervieni quasi costantemente in dialoghi del sottoscritto con altri soggetti , la tua missione è contestarmi a prescindere su tutto quello che posto , si vede che hai tanto tempo a disposizione , buon divertimento allora ! ti aspetto alla prossima , saluti

  2. S69 no da te no.! Leggi il mio post non ho detto che non c’erano contestazioni, ho detto che Firenze non era così spaccata, ho detto che si andava allo stadio e si ti fava e quando si contesta a eravamo uniti, ora lo sai meglio di me, che non sono contestazioni e che il cumunicato del 1926 fa ridere a chi ha vissuto gli anni dove in curva c’era il Collettivo.

  3. Berni, controllino, vede signor Berni, le dicevo di rileggere di Può non perché offendeva, ma perché a prescindere doveva difendere lei. Ora l’aiuto visto che non ci è arrivato, nel mio post parlo di contestazioni e di esperienze personali, del collettivo di Pontello e Cecchi Gori, il Sig. Pio interviene in sua difesa (ma lei non è interdetto) e parla di me come un tifoso nato e cresciuto con i D. V. Ormai superiamo la decenza e lei che controbatte in maniera distante dall nocciolo della questione, classico atteggiamento di chi vuole sempre ragione a tutti i costi… SIGNOR Berni lei ha ragione. Un saluto

  4. Ho letto i commenti di Pio e non ne trovo uno offensivo , forse hai delle manie di persecuzione , un controllino non ti farebbe male Claudio Miche , riguardati !
    Mistificatore sarai te e tutta la tua combriccola che pur di difendere i dv sareste disposti a calarvi le braghe !

  5. Signor Berni, io non sono mai stato Bannato, la redazione ne è testimone, e questa è un altra delle sue mistificazioni della verità. Inoltre tengo a precisare come la mia posizione non è pro Della Valle, tutt’altro è ormai parecchio tempo che scrivo, ma sopratutto penso che questa proprietà debba vendere. Ma non per questo spargo merda su tutto ciò che viene fatto. La realtà non la perdo mai di vista. Mi pare che la cricca che avete messo su, lei è i soliti noti, vi permetta di maltrattare (in modo epistolare) chi osa dire cose diverse da voi, legga quello che ha scritto Pio…., e vedrà che lui non ha nemmeno letto il mio post. Tornando a noi ormai sono un paio di anni che ci scriviamo e come li ho detto più di una volta io intervengo sempre quando leggo delle mistificazioni che sono lontane dalla verità. La prego di fare altrettanto nei miei confronti.

  6. Claudio Miche, i’ché ????
    Prima nn c’erano le contestazioni ?
    Tutte le proprietà sono state contestate più o meno pesantemente. Prendi Pontello, ci ha portato gente come i’russo, Graziani, Pecci, Bertoni, praticamente una campagnia acquisti faraonica, si vinse uno scudetto nell’82 (nn dar retta a quello che dicono gli annali, quello scudetto è roba nostra) poi è bastato che vendesse Baggio (oggi ci sarebbe gente che esulta per la ricca plusvalenza) per essere infamato e li altro che contestazione. Certo prima di quell’epilogo ci furono gli “anni di transizione” (a quel tempo lottare per il settimo posto, quello era) e anche lì giù contestazione.
    In generale nessuna proprietà, almeno a mia memoria ha avuto un’apertura di credito come questa.
    Sulla sede poi, dai, ma spendere gli spiccioli del fatturato di una società di serie A per comprare una sede, mi sembrerebbe il minimo sindacale. Questi stanno nel sottoscala dello stadio.

  7. Pio Canti Senefreghetti

    Stefano è inutile che tu faccia tutta quella lista della lavandaia in 16 anni non hanno vinto nulla ,anzi se qualche volta c’era qualche piccola speranza hanno tirato subito i remi in barca o messo i bastoni tra le ruote del tecnico di turno,16 anni senza un trofeo gli unici in un periodo così lungo nella storia viola e se continuano cosi lo incrementeranno di sicuro .

  8. Pio Canti Senefreghetti

    Berni commenti perfetti,questi dellavalliani non si rendono conto,e li capisco,che essendo cresciuti come tifosi con loro,non si rendono conto cosa sia la gioia la felicità la contentezza l’adrenalina che ti da vincere uno scudetto o anche tre quattro coppe italia da tifoso viola ,io ho avuto il piacere di saperlo,ma loro purtroppo se continuano a difenderli così non lo sapranno mai .

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.