Questo sito contribuisce alla audience di

Corvino ed il caso di due allenatori che ti bocciano (quasi) tutte le scelte

Tello non riscattato, Diks mandato due volte in prestito in Olanda ed ora non è più titolare neanche lì, Toledo ceduto prima ancora di averlo provato (zero minuti in gare ufficiali per lui con la maglia della Fiorentina), Salcedo non riscattato, De Maio non riscattato, Cristoforo e Maxi Olivera bocciati da Sousa e bocciatissimi da Pioli (e per i quali si fa fatica perfino a trovare uno straccio di acquirente), visto che hanno collezionato fin qui una manciata di momenti a testa in 21 giornate di Serie A (soltanto pochi minuti con il Benevento, a risultato acquisito, per il primo, e due tempi da 45 minuti per il secondo), Saponara che in oltre un anno ha inciso zero. E poi Milic ceduto, Sanchez impiegato poco e fuori ruolo (per la lacune della vecchia difesa) da Sousa e quasi per niente da Pioli.

Con poche eccezioni insomma, i dati sul lavoro di Corvino sono assolutamente impietosi e non lasciano scampo: le prime due sessioni di mercato dal suo ritorno a Firenze si sono rivelate ricche di scelte sbagliate.

Meglio invece ha fatto quest’anno, assicurandosi diversi buoni giocatori, vedi Veretout e Pezzella, e giovani dal sicuro avvenire, Simeone e Milenkovic su tutti, ma forse il suo impegno non è stato sufficiente a costruire una squadra che possa arrivare al sesto-settimo posto, posizioni alle quali la Fiorentina, che vanta il sesto bacino d’utenza del campionato italiano, dovrebbe invece poter ambire sempre.

Gli 85 milioni totali tra quelli spesi per il pagamento degli acquisti immediati e gli altri stanziati per i riscatti dell’ultimo anno forse potevano essere spesi in parte meglio. Lo sa Pioli e speriamo che se ne accorga prima o poi anche la Proprietà, che invece ha pensato bene di rinnovare il contratto sine die a Corvino lo scorso agosto, e cioè ancora prima di poter testare sul campo il risultato del suo lavoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

42 commenti

  1. CORVO SE TI RIESCE SOLO POCHISSIMI MA BUONI E NIENTE ‘ROTTI’ E ‘SOLE’

  2. CORVO IN PARTICOLARE IN QUESTO PERIODO È MEGLIO SE STA ZITTO, QUANDO PARLA (CHAMPION’S) SEMBRA CHE PARLI DELLA JUVENTUS, È TROPPO PRESUNTUOSO, SE GLI RIESCE PRENDA SOLO POCHISSIMI CALCIATORI BUONI E NON ‘Rotti O DELLE ‘SOLE’

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.