De Santis: “Per la Fiorentina vincere con la Roma può aprire scenari interessanti. Ripartire da Torreira è un’ottima scelta. Odriozola uno dei migliori interpreti del suo ruolo. Belotti…”

Lorenzo De Santis, intermediario di mercato, presente ieri all’Olimpico per assistere alla gara tra Roma e Leicester, ha parlato così a Lady Radio: “Partite come quella di ieri ti tolgono energie sia fisiche che mentali. Questo è il piccolo vantaggio che dovrà sfruttare la Fiorentina. Fare risultato contro i giallorossi è fondamentale per la squadra di Italiano affinché si possano aprire scenari molto interessanti per i viola. Cristante e Sergio OLiveira in mezzo al campo danno equilibrio alla squadra di Mourinho, ma sono piatti. Il centrocampo a tre dei gigliati li può mettere in difficoltà”.

E ancora: “La Fiorentina ha inseguito Torreira a lungo e l’uruguagio ha portato un contributo importante con sé. L’ex Atletico Madrid ha temperamento e qualità. Ripartire da lui sarà un’ottima scelta. Odriozola invece è risuscito a colmare il vuoto della casella del terzino destro. Ha dimostrato di essere uno dei migliori interpreti del ruolo in Serie A. Non bisogna fare i conti solo con il suo volere, ma anche con la volontà del Real Madrid. L’alto ingaggio che quest’anno percepisce può essere un ostacolo. Tornare in Europa può servire per l’appeal del club ma anche per il lato economico. Centrare l’Europa significherebbe anche disporre di un budget diverso per il prossimo mercato”.

Infine su Belotti: “Bisognerà vedere che intenzioni avrà la società viola per l’attacco. Per il gioco di Italiano serve un vero numero 9. Data per certa la presenza di Cabral, non so cosa decideranno di fare con Piatek. Ma ci sono più opzioni: o si va a cercare un giovane prospetto altrimenti si può puntare su un attaccante più maturo e con esperienza nel nostro campionato come Belotti. Cairo qualche anno fa aveva appeso il cartello vendesi sul suo capitano. Vedremo cosa farà l’attaccante italiano la prossima estate”.

Guarda i commenti (1)

Articoli correlati