Questo sito contribuisce alla audience di

Il destino da titolare fisso di Biraghi

Con Maxi Olivera in uscita e la trattativa per arrivare al terzino del Milan Luca Antonelli si presenta l’occasione a Cristiano Biraghi di essere un titolare inamovibile per la Fiorentina. Il terzino sinistro ha confermato nelle ultime uscite un crescendo continuo di condizione e ha dimostrato di essere un giocatore di dire la sua per la causa gigliata. Nonostante i dubbi e le critiche di molti dopo le sue prime gare in viola l’ex Pescara ha saputo ritagliarsi uno spazio importante in campo, e che almeno per il momento sembra essere davvero tutto per se. Questo perché, se non arrivasse Antonelli, la Fiorentina potrebbe rinforzare la corsia mancina soltanto con un giocatore consapevole di poter fare almeno inizialmente la seconda linea, il tutto a vantaggio di Biraghi che giocando con continuità vedrebbe aumentare il valore del suo cartellino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Laurini e Biraghi son costati il giusto e fanno il loro dovere molto meglio dei tanti brodi passati (Tomovci, Milic, Dicks, Gilberto e via broccheggiando). Con Venuti e Renieri, già nostri, saremmo a posto e potremmo davvero parlare di progetto giovani senza sentirci presi pel sellino con Antonelli (costosp, anche). Il tutto mricordandoci anche della cappellata del mancato riscatto di Piccini.

  2. SECONDO ME SIA LAURINI CHE BIRAGHI NON SONO MALE NON VEDO GENTE TANTO MIGLIORE IN SERIE A.
    I PROBLEMI SONO ALTRI PER FARE UN GOL CI VOGLIONO 5 6 PALLE GOL.
    E LI CHE SIAMO CARENTI .
    CIAO

  3. A me questo ragazzo piace, ha grinta, carattere è orgoglioso ed ha buoni piedi sui cross. Francamente questa fissa sui terzini io non la vedo, e non vedo in giro fenomeni nel ruolo. Poi ovviamente tutto è migliorabile, ma io sino contento di Biraghi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*