Questo sito contribuisce alla audience di

Diego Della Valle: “Ecco la mia rivoluzione ‘no code’”. Tod’s supera i 700 milioni di fatturato in nove mesi

Il patron della Fiorentina, Diego Della Valle. Foto: Fiorentinanews.com

Diego Della Valle era presente a Milano per Finanza Fashion e si è espresso così sulle nuove strategie previste anche per il suo marchio principe, Tod’s: “Il concetto di No_Code è quello che piace a tutti noi, vivere senza codici, considerando che la quotidianità sarà sempre di più senza confini, avere la possibilità di vestirsi la mattina e arrivare a sera o stare bene a casa in qualsiasi momento della giornata. Credo che si stia andando in questa direzione. Il lavoro che è stato fatto in maniera importante è quello sul prodotto, coniugando la massima tecnologia alla ricerca. Un matrimonio tra la nostra tradizione da tre generazioni e la tecnologia. Non è la presentazione di un prodotto ma una filosofia di vita, il primo passo di un lungo progetto, che potrà avere declinazioni molteplici”. Il trend parziale di Tod’s quest’anno vede un fatturato da 722,7 milioni di euro nei primi 9 mesi del 2018.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

15 commenti

  1. Alessandro, Toscana

    Quoto Berni, il fatto che siano così presi dalle aziende di famiglia ( e la Viola non lo è!) depone a loro sfavore sui motivi della dismissione della società di calcio posseduta dai DV.
    Visto che non gli interessa, e nemmeno capisce di calcio(dopo 16 anni è palese che non gli è mai interessato nulla dei risultati sportivi, vera ragione di essere di una società sportiva) credo a questo punto che la fine della loro era sia vicina, e che presto potremo esultare per la ritrovata libertà!
    I suoi concetti, malamente espressi( mai stato bravo in comunicazione, vedi comparsata a che tempo che fa), aggiungono tristezza per noi tifosi ad una situazione già grave di suo.
    Aspettiamo fiduciosi solo la sua partenza definitiva dalla Viola!
    Forza Viola!

  2. Dare informazioni sul fatturato Tod’ s e su quanto siano strategicamente bravi in quel ramo d’azienda i dv credo sia molto deleterio, genera anzi sentimenti di ulteriore astio verso questa proprietà !; la gestione della Fiorentina diversamente dalle altre loro realtà fa acqua da tutte le parti, il valore e l’immagine della società sono stati molto svalutati negli anni sia a livello europeo che nazionale, tanto da trovare difficoltà pure nel reperire sponsor tecnici ! la Fiorentina non è più appetibile per nessuno perchè da loro volutamente relegata a recitare un ruolo da spettatore provinciale di seconda fascia .
    Francamente a me sapere dei loro fatturati, partecipazioni e quant’altro non me ne frega niente perchè so che non portano a niente !
    Per fare quello che stanno facendo loro in questi ultimi tre anni e forse meglio basterebbe un buon amministratore di condominio !

  3. Amor, ch’a nullo amato amar perdona. Spesi centinaia di interpretazioni per capire cosa volesse dire Dante. E questo è il nostro amato DDV. Detto tutto e nella. Solo gli eletti come Seba capiscono e ci eleveranno dall’ingnoranza. Grazie Seba di esistere.

  4. In realtà la poca chiarezza comunicativa, può risultare utile strategia, talvolta.
    Basta prendere la politica per avere la prova provata. C’era un collega, piuttosto ideolocizzato, che sosteneva la “grandezza” di tal politico perché a differenza degli altri, nn si capiva cosa dicesse. La sua teoria era che il vero politico nn dovesse risultare comprensibile.
    In realtà quel politico, faceva dei gran panegirici, metteva qua e la qualche termine fra l’aulico e il desueto e nn esprimeva alcun concetto concreto.
    Ripeto: quando nn hai nulla da dire, può essere una ottima opzione comunicativa anche la supercazzola.

  5. SEBA mi unisco alla redazione…complimenti..FV

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.