Questo sito contribuisce alla audience di

Dragowski, è l’ora della svolta. La calda estate del polacco

Voluto fortemente, trattenuto fortemente in viola da Pantaleo Corvino, adesso Bartlomiej Dragowski è in una fase complicata della propria carriera. Il ragazzo classe ’97 si è potuto mettere in mostra soltanto nel proprio paese con la maglia dello Jagiellonia, mentre con la Fiorentina ha totalizzato solo qualche gettone, in Primavera e prima squadra. Impossibile poter valutare un portiere con così poche occasioni per mettersi in mostra, specialmente se così giovane ed inesperto. Per poter divenire in futuro utile alla Fiorentina, Dragowski dovrà necessariamente avere l’opportunità di crescere, sbagliare, migliorare e giocarsi le proprie carte in pianta stabile in una squadra che gli consenta di avere continuità. E se in questo momento per lui a Firenze non c’è posto, è arrivato il momento di muoversi in prestito per non svalutare ulteriormente un calciatore che andrebbe invece provato a valorizzare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Dragowski rappresenta perfettamente la gestione demenziale di FainaKid.

  2. A me sembra semplicemente pazzesco che Corvino stia gestendo così un calciatore che ha voluto con veemenza e su cui ha scommesso con una cifra importante…mah…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.