Questo sito contribuisce alla audience di

DUE TIPI DI FIORENTINA. A MOENA SI FA GRUPPO, A FIRENZE…

In questo momento ci sono due tipi di Fiorentina: una sta lavorando a Moena in vista dell’inizio della prossima stagione, l’altra sta provando a rinforzare la rosa a disposizione di Stefano Pioli. Nel ritiro della Val di Fassa pare di stare in un altro pianeta: i tifosi incitano la squadra, i giocatori si allenano divertendosi e scherzando tra di loro, sintomo di un gruppo unito che non vede l’ora di iniziare la stagione ufficiale per dimostrare il proprio valore. E buona parte del merito va a Stefano Pioli, i cui allenamenti sono tesi a mettere chilometri nelle gambe dei propri ragazzi e contemporaneamente a far divertire i propri ragazzi. In attesa che dal mercato arrivino giocatori in grado di alzare il livello qualitativo della rosa, ma in quest’ambito il tecnico viola può farci davvero poco.

A cinquecento chilometri di distanza ci troviamo di fronte a tutt’altra Fiorentina: a Firenze i tifosi aspettano impazienti ulteriori ritocchi, Hancko e Lafont non sono nomi sufficienti a far infiammare la piazza. La trattativa che porta a Mario Pasalic sembra saltata, con l’Atalanta che avrebbe scavalcato il club viola sia nelle preferenze del giocatore che in quelle del Chelsea. Anche per Pjaca la strada si è fatta in salita: Corvino non vuole spingersi oltre un prestito con diritto di riscatto, mentre la Juventus si aspetta quantomeno un obbligo di riscatto per cedere l’esterno d’attacco. Dopo più di un mese speso dietro ai due croati, la prospettiva di non arrivare a nessuno dei due fa arrabbiare i tifosi e preoccupare Pioli, che aveva chiesto la squadra pronta per il ritiro di Moena e non è stato accontentato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

17 commenti

  1. Francesco accontentati delle frattaglie! Via i DV e i leccavalle da Firenze.

  2. Finche’ la Fiorentina (Squadra, stemma, tifosi) resta in mano all’ACF (DV), la musica non cambiera`.

  3. Daviddi , te dovresti prendere un valium dammi retta i sono avanti siamo su piani diversi ma ti senti quello che dici , non mi mettere in bocca cose che non dico , dammi retta ****** di più ……………….

  4. A Firenze ci sono s69 e i suoi adepti

  5. Inutile fare discorsi, se non ci sono soldi per chiudere le trattative, devi adeguarti alle circoistanze; Pasalic, l’Atalanta può spendere, perchè ha venduto, la società Fiorentina ha deciso di non fare vendite, eccetto quelli già previsti in partenza, quindi solo prestiti, forse onerosi, ma con diritto di riscatto, senza obbligo. Per Piaca sarebbe un rischio troppo alto, prenderlo con obbligo di riscatto e addirittura controriscatto, dato la situazione del giocatore che ha giocato pochissimo in questi due anni, causa infortuni. I soldi disponibili, sembra siano già stati spesi quasi tutti, inutile prendersela con Corvino che fa il possibile per arrivare agli obbiettivi, ma se intervengono società con disponibilità finanziarie, la partita è persa.

  6. Quindi l’articolo giusto sarebbe: “Ci sono due fiorentine, una a Moena che lavora, l’altra a Firenze che è statica”.

  7. Tifolamagliaviola

    Tra nove giorni si potrebbe giocare un preliminare contro il Sarajevo … non prenderei la cosa sottogamba visto che ora come ora abbiamo 12-13 titolari, il resto sono le solite sole corviniane che ci toccano tutti gl’anni, con la valigia pronta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.