Questo sito contribuisce alla audience di

E ora cari Della Valle, la fantasia di Corvino non basta: c’è un’unica condizione per recuperare Firenze e l’Europa

Diego Della Valle, Andrea Della Valle, Clemente Mastella e Giancarlo Antognoni tutti insieme in tribuna. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Il tempo delle giustificazioni è finito: per i Della Valle è giunto finalmente il momento della verità, come sottolineato dal Corriere dello Sport-Stadio. Nell’analisi del quotidiano si sottolinea quella che di fatto è la condizione unica affinché la proprietà possa recuperare il suo rapporto con la città e la tifoseria e soprattutto agganciare il treno che porta in Europa, aldilà di quanto deciderà poi la Uefa sul Milan. Non basta più sperare nella fantasia e nell’abilità di arrangiarsi da parte di Corvino: occorre il soccorso degli stessi Della Valle, con un investimento in prima persona. L’introito proveniente dalle cessioni delle seconde linee sarà infatti piuttosto limitato e per creare una Fiorentina in grado di accrescere il proprio livello, sarà indispensabile tornare a investire soldi di tasca propria. Sempre che non venga accettata la dimensione dell’ultima stagione, ai limiti della zona europea e in contrasto da quanto affermato dalla stessa proprietà nelle ultime settimane…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. Fammi capire, Enrico, l’ultima volta che si ragionavo di bilanci, ti scandalizzasti perché sostenevi che l’attivo di bilancio dell’anno scorso, nn sarebbe stato prelevato dall’azionista di maggioranza, ma accantonato per i bilanci successivi.
    Quindi, secondo la tua teoria, quei trenta milioni (fatto così a cazzotto fra differenza fra entrate e uscite e riduzione dei costi per gli ingaggi) dovrebbero essere disponibili, indipendentemente da Europa o nn Europa, piuttosto che dagli introiti dei diritti tv, indipendentemente che mediapro cacci 1050 milioni (ma 50 li ha già versati e difficilmente gleli restituiranno) o Sky cacci 950 milioni, come pare voglia fare.

  2. Commentate..proponete..sognate..CON DIEGO DV AL TIMONE NON CAMBIERÁ NIENTE..OGNI GIORNO I GIORNALAI DI TURNO FARANNO NUOVI FANTASIOSI NOMI..MI RACCOMANDO COMMENTATE..FV

  3. x Enrico_tv… ti faccio queste domande perchè io sono ignorante in materia e vorrei capire un po. Ma se l’anno scorso hanno incassato delle plusvalenze importanti ( tanto da chiudere i debiti ed incassare molti utili) , considerando ovviamente che sul quel guadagno ci avranno pagato le tasse, saranno rimasti cmq dei soldi in cassa. Registrati come guadagno dell’anno 2017 si , ma sempre li sono, io penso. Non credo che chiuso l’anno di bilancio i soldi scompaiano, altrimenti si dovrebbe fare anche con i debiti ( di cui invece si sono lagnati per anni). chiedo lumi ( ma sinceramente e senza vena polemica).

  4. Ancora devo sentire qualche fiaba nuova tipo il progetto o la plusvalenza o cose cosi’. Certo col posteriore degli altri e’ sempre più facile fare i diversamente amanti ma si sta parlando della Viola non dell’Ascoli calcio. Perché non si tolgono di mezzo?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.