Graziani: “A Sottil e Gonzalez farei vedere un po’ di video di Ribery e Robben ai tempi del Bayern Monaco”

A Radio Bruno l’ex giocatore della Fiorentina Ciccio Graziani ha commentato lo scarso rendimento in zona gol degli esterni viola, ma non solo. Questa la sua opinione in merito: “Vorrei che sia Nico che Sottil puntassero più l’uomo. Gli farebbe bene vedere un po’ di video di Ribery e Robben ai tempi del Bayern Monaco, anche per capire come si serve un attaccante”.

E ancora: “Contro l’Inter è un test importantissimo per l’obiettivo europeo della squadra viola. I nerazzurri nell’ultimo periodo sono stati spesso in difficoltà e la Fiorentina deve andare a San Siro per giocarsela, anche con le ripartenze”

Guarda i commenti (5)

  • Andiamo per vincere. L'idea del far vedere i video è un'ottima idea

  • Bastassero i video,avrò visto 500.000 punizioni di Zico,Maradona,e Sinisa,ma le mie o andavano in tribuna o sulla barriera..scarso come pochi!Vedere il più piazzato si ci riuscivo,partendo da dietro..ma in area prendi tante di quelle mazzate...!Cross fuori misura...li si, devi metterti e farne tanti sino a che non escono bene!Testa dura e allenarsi all infinito...poi dipende il tuo centravanti come li vuole i cross...

  • E' vero sono d'accordo con quelli che dicono che la classe non è acqua, se ce l'hai si vede. E i giocatori menzionati da Graziani sono un esempio, i nostri molto ma molto fumo e poco arrosto, anche quel Gonzales non credo sia tutto quello che ci hanno raccontato, un giocatore di valore medio non di più, e Commisso quando pensa a quanto lo ha pagato gli vengono le paturnie.

  • Ciccio,puoi anche guardare filmati per ore e ore,ma il talento,la categoria,non te la possono dare,se no facevo lo scalatore alla Pantani,ma continuo invece a salire a 12 all'ora quando sono in forma.

  • Ciccio cambiati gli occhiali...... il fatto è che hai voglia a guardare i giocatori bravi, le qualità tecniche di finalizzatole (assist e gol -non corse a vuoto) o ce l'hai o non ce l'hai, come in quel romanzo storico nel quale si parla di un prete codardo del quale si dice che il coraggio chi non ce l'ha non se lo può dare!

Articoli correlati