Questo sito contribuisce alla audience di

I due piani per Pasalic

L’attenzione della Fiorentina è tutta per il centrocampo. Per far salire Mario Pasalic, 23 anni, sul primo volo per Firenze si aspetta solo la quadratura del cerchio in casa Chelsea. L’obiettivo, e questo è evidentemente il “piano A”, è aggregarlo al gruppo di Pioli il prima possibile, se non altro per garantirgli almeno una settimana piena di lavoro a Moena. Pasalic come scrive il Corriere dello Sport, si sta già allenando a Cobham, ma ha bisogno di cominciare a conoscere i suoi nuovi compagni soprattutto in vista della prima gara ufficiale della stagione, il 26 luglio nell’andata del secondo turno di qualificazione alla prossima Europa League, sempre che il Tas non rovesci la sentenza emessa dalla Uefa sull’estromissione del Milan. I viola hanno comunque pronto due strategie d’azione: se Pasalic raggiungerà Moena nel giro delle prossime 48-72 ore, tra due settimane, sarà lui il titolare. Viceversa, c’è comunque Dabo pronto a guidare il reparto come accaduto già la scorsa stagione, con l’assenza di Milan Badelj.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

18 commenti

  1. Incredibile ancora STEFANINO non ha postato le sue perle di saggezza, avrá finito la saliva oppure seguendo i miti consigli del popolo ha deciso di prendersi con nostra grande felicitá una lungaaaa vacanza !

  2. La realtà è che a noi
    popolo viola
    poveri disgraziati ormai avvezzi a vedere arrivare
    ronzini da tutte le parti, ora che arriva un nome
    terminante in ALIC, ex militante panchinaro nel Milan
    e spolverato per esigenze di soggetti mancanti a centrocampo,
    ecco che a noi, tifosi un tempo ben abituati a certi
    campioni, mica tanti! ma certi! eccoci ormai abituati
    a Esseryc!
    E allora fanfare clamoresche e botti nella speranza
    che arrivi Pa-sa-lic, cioè uno che il Milan ha scaricato
    uno che il Chelsea regala al primo venuto.
    E’ la nostra fame di nomi che ci fa sperare, ma per chi?
    Per un giovane forse buon giocatore?
    Per uno che, se visto giocare, non ha niente di fenomenale!
    Come urlammo al grande acquisto di Benassi!
    Gente normale con la quale farai il tuo campionatuccio
    giochicchiando bene, vincendo di qua, perdendo di là
    e arrivando come quest’anno dietro all’Atalanta.
    La realtà è l’immobilismo di questa società
    che per prendere Pasalic nicchia due mesi, che per sostituire Badelj
    – anch’egli di molto sopravvalutato, era solo un buon giocatore
    che oggi farebbe panchina da molti parti, altrimenti
    e che forse solo questo Milan ridotto alle elemosina può prendere!
    Urlano all’acquisto di Kalinic!
    ma un centravanti pagato 25 milioni oggi è uno normale nel panorama internazionale.
    E infatti s’è visto il grande campionato del croato!
    Urlarono per André Silva, altro oggetto ancora non identificato!
    Io non voglio denigrare l’acquisto di Pasalic, ben venga! E giovane e in questa rosa
    piena di mezzi calciatori farà la sua figura se si inserirà bene e s’impegnerà,
    ma vedere questi babbalucchi con i pollici in mano, quando questa squadra doveva
    essere stata fatta a costo di ridimensionarsi ancora, perché non si arriva al 30 di Agosto
    che ancora ti mancano i pezzi.
    O i fratellini non hanno un quattrino, o si consigli loro l’acquisto della Pallamano Ascoli, o
    – la credo quella buona quest’ultima – la realtà è che la storia dell’autofinanziamento sia dovuta
    al fatto che questi signori non abbiano un soldo da far valere in questo mercato che ormai
    è diventato insostenibile per i grandi acquisti viola di un tempo: Toni costò 10 milioni, oggi con 10 milioni ci comperi un asino.
    La realtà è che si nicchia perché non c’è una cippa. E che questi signori stiano nel calcio fiorentino
    per un unico motivo che è tutt’altro che sportivo: presero la Fiorentina fallita senza un euro e dai che ci dò
    l’obiettivo conclamato è solo la famigerata costruzione dell’area commerciale più grande della Toscana, da cui, come sempre, fra condoni comunali, partership aziendali e sponsor…e si ritroveranno ancora una volta
    imprenditori proprietari di un giochino da cui guadagneranno senza aver sborsato un soldo!
    E nessuno ci dica, come dice Andreuccio, che per la fiorentina la Famiglia si svenò: i milioni, forse non pochi che hanno speso, state sicuri, li hanno ripresi tutti, e anzi, a livello di visibilità e pubblicità ci hanno guadagnato.
    Solo che – ainoi – questi sanno fare suole ma non sanno stare nel calcio.
    Guardate l’Aurelione boriosone: lui sì che c’ha inteso! Altro che plusvalenze da minidotati!
    Lui guadagna col Napoli calcio, solo che ha ben compreso che un poco di rischio bisogna metterlo e non comperare Badelj, ma gente un poco più dispendiosa, mica tanto, gente che poi si rivenda bene davvero!
    Cavani, lavezzi, Higuain, in futuro Mertens, Koulibaly….e chi ne ha più ne metta.
    All’inizio eravamo noi il Napoli della situazione, quando questo calcio era ancora alla portata provinciale dei milioncini: poi presero Gomez, mario, i fratellini, 25 milioncini, pareva l’investimento svenante del secolo
    e invece fu una pippata eclatante.
    E ora qui si brama Pasalic!
    Tremando nella speranza che l’Atalanta non te lo “strappi”.
    Ci vogliono buoni investimenti e direttori competenti: vedrete la Roma di Monchi, fra qualche anno, prima che il popolo di trogloditi giallorossi non lo lapidino, perché sono polemicamente boriosi e inaccontentabili.
    Vedrete il Napoli di Giuntoli…
    Siamo gli unici in serie A, e forse in Europa, con un ds come Corvino, ch’era già gonfio ch’era già vecchio ch’era già bollito dieci anni fa, e un amministratore come Cognigni, che solo a guardarlo ti dici come possa quest tizio stare nel calcio.
    E infatti fanno scarpe i fratellini e aspettano di mettere le mani sull’universo edilizio che condonerà loro le istituzioni: pagare lo stadio! coi propri soldini!
    Perché attendi che t’attendo, se lo costruirete come avete preso Benoulane o come state prendendo Pasalic
    Bona ugo….noi qui invecchieremo nella ruggine del nostro caro orribile Franchi: nuo stadio che solo per portare un bambino in bagno, e la gente sbraita, e c’è da mettersi le mani nei capelli, e rivedere i gol a casa perché non ci si vede niente!
    Non dico altro!

  3. Alessandro, Toscana

    Sono anni che si aspetta, aspetta, aspetta….. ora se permettete ci siamo rotti i cosiddetti, basta aspettare, solo agire, fare contestazione, attaccare pesantemente su internet con il mailbombing le aziende dei DV, sputtanarli della loro incompetenza calcistica in tutto il mondo, prenderli in giro con commenti feroci ed ironici sulle loro pubblicità, ci vuole lo scontro totale con la proprietà, attaccarli dove fa loro più male….
    Ridicolizzarli a livello globale, facciamo inferocire DDV, non importa se ci fa scomparire, la Viola deve essere il suo più grande fallimento (già lo è!!), deve diventare il suo tallone d’achille quando nel mondo dell’alta finanza faranno battutine e ridacchieranno sul suo fallimento sportivo….

  4. Mario 48….volevo solo farti notare che negli ultimi anni la fiorentina ha fatto il ritiro senza la squadra titolare …..e un Po triste questo a mio modesto avviso

  5. Ma perché non siamo capaci di starcene zitti stando a vedere cosa succede da qui alla fine del mercato? Poi tutti liberi di infamare a più non posso il Corvo che, senza soldi da spendere, sta cercando di arrampicarsi sugli specchi.

  6. Come sempre mesi di chiacchiere senza concludere niente,questa non e’ una societa’ di calcio con strutture,programmi e acquisti mirati…e’ solo una botteguccia da rigattiere,dove si spera sempre che tra oggetti buoni,meno buoni e ciarpame…di trovare qualcosa di prezioso.Incomprensibile come tanti di Noi si siano adeguati a questo andazzo e invece di parlare di giocatori e di chi sarebbe piu’ giusto arrivasse….come si alza un attimo la mira,sono loro i primi a frenare.

  7. Natanaele Birelli

    Un terratetto via….va ia va ia…le operazioni si fanno soldi alla mano e via!!! Ma quanto durerà questa tortura…quanto mi chiedo…e non troviamo scuse…aspettare fa solo in modo che altri si inseriscano e facciano gonfiare il prezzo….lasciamo perdere vah…

  8. Se dopo un mese che si parla di Pasalic e Pjaca e non c’è ancora nulla di ufficiale vuol dire che succederà come le altre volte… Gli altri portano i soldi e noi restiamo con un pugno di mosche in mano.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.