Questo sito contribuisce alla audience di

I giorni di Mario Gomez. L’ultima volta che Firenze sorrise al calciomercato

Esattamente cinque anni fa, proprio in questi giorni ricchi di caldo e di afa, Firenze visse un sogno chiamato Mario Gomez. Infatti, dopo una impegnativa trattativa col Bayern Monaco, la Fiorentina riuscì a strappare il Panzer ai tedeschi per farlo approdare in riva all’Arno. Un acquisto che fece vibrare tutta la città tanto che costumi ed ombrelloni vennero sostituiti da maglie viola e caschi. Infatti, dall’8 Luglio, giorno dell’ufficialità comunicata dal Bayern Monaco, sino al 15, giorno d’arrivo di SuperMario a Firenze, l’Aeroporto di Peretola veniva popolato da tifosi accorsi pronti a festeggiare il nuovo acquisto gigliato. Erano anni che non si vedevano scene simili. Firenze pensava di avere un fenomeno tra le mani. Si sognava in grande.

Il sogno era talmente vivo che il 15 Luglio, giorno della presentazione di Gomez, la Maratona si riempì di tifosi estasiati dal colpo viola. Tutta la magia però si spense nel giro di poco tempo. Infatti, Mario Gomez con la maglia della Fiorentina segnò solo sette reti in ventinove presenze e tutto l’entusiasmo si trasformò in una attesa. “Farà meglio” o “Si deve ambientare” era il pensiero dei più. Alla lunga, il sogno dato all’acquisto del tedesco svanì completamente e Gomez tornò in Bundesliga, al Wolsfburg senza brillare o lasciare il segno.

L’atmosfera di quei giorni, a Firenze, però non si è più rivista né risentita. C’era felicità, gioia, incredulità. Un qualcosa di unico. Talmente unico che l’attesa di Mario Gomez è stata l’ultimo momento nel quale abbiamo, tutti, sorriso al calciomercato. Riusciremo a rivivere sensazioni simili? Speriamo. Casomai anche con prestazioni sportive decisamente migliori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

18 commenti

  1. Visti i risultati, peraltro ampiamente previsti,quella giornata segnò l’inizio di un pianto dirotto, che terminò con la liberazione turca. Mario Gomez chiaramente inadatto al campionato italiano. Ma lo si sapeva! Perciò acquisto dissennato.

  2. Pio Canti Senefreghetti

    Può andare male nel calcio è cosi con Gomez è andata male ma non per questo si puomcancellare il calcio da una città ed è quello che questa societa e proprieta ha fatto in questi cinque anni con la scusa dei soldi spesi per Gomez anche quello non del tutto vero perche gran parte dello stipendio fu pagato dagli sponsor ,ma tutti i giocatori che hanno venduto e fatto milioni e milioni di plusvalenze quelli non vengono messi in conto ,lasciamo perdere Gomez è stata una bella scusa per continuare a non farci vincere nulla .

  3. Io il 14/07/2013 mi sono esaltato, anche se non ero allo stadio ma in ferie. Nel clima di esaltazione generale, c’era una vocina dentro di me che mi chiedeva: come faranno a corridospondergli 5mln netti di stipendio? Visto che il fatturato, già in tempi non sospetti pensavo che i bilanci fossero importanti. E infatti i modi sono venuti al pettine. Era stata fatta una scommessa dal management di allora, porto Gomez e Rossi per accedere alla CL. Scommessa fallita!! E da quella scommessa, anche se so che molti mi diranno che ho torto, ci siamo ritrovato a ora. Il passo va fatto secondo la gamba e la nostra non è mai stata tanto lunga e forte. P. S. I due fenomeni alla guida della Fiorentina, che hanno ancora delle vedove inconsolabili qualcuno gli avrebbe voluto dare la gedtioydella società in franchising.. Ma si può!! Hanno fatto un carrierone. Uno, Macia, è desaparacido, l’altro dopo essere emigrato all Sampdoria, ora è all’Udinese!! Parlate d’altro che è meglio.. Ad majora e SFV.

  4. Certi commenti denotano VERAMENTE una mente infantile e spero che sia in un corpo da bimbo altrimenti è veramente triste..FV

  5. Si LABBRAHA,ti sembra facile farlo capire a tutti vero? C’è qualche testina che ancora oggi rimpiange il fatto che lo scorso anno non facemmo come il Milan. Il loro ragionamento è che almeno il Milan ci ha provato. Non so cosa abbia provato a fare,perché ha fatto un campionato simile al nostro,e i due posti di differenza presi nel finale,potrebbero toglierglieli perché hanno taroccato i conti e hanno sforato per il quarto anno consecutivo il fpf. In pratica hanno falsato il loro campionato. Ma per alcuni lo,sai quanto è meglio acquistare Andre’ Silva piuttosto che Simeone. Il nostro è costato 15 milioni più bonus ed è da pezzenti,mentre Silva preso a 40 milioni e con ingaggio faraonico è da squadra top. Ora però Siemone se anche lo vendessi a 25 milioni avresti fatto plusvalenza e potresti ricomprare un altro bomber,mentre Silva,se lo cedono,lo dovranno svendere alla metà e non avranno soldi neppure per comprare Thereu.

  6. Qui non si tratta di essere o meno Dellavalliani….si tratta di essere per la fiorentina e se Della Valle mifa centri sportivi per le giovanili e lo stadio e mi fa crescere giovani come chiesa, bernardeschi ecc….a me piace questa politica, il calcio deve trovare una sua dimensione sociale non solo….”chi si compra” e “braccini” se ti strutturi come società e sei sano poi o risultati arrivano…guardate il milan coi cinesi, vi piacerebbe una società come quella ??!!….siamo un po piu modesti e realisti nelle cose, essere tifosi e sognare i grandi nomi è legittimo….ricordandoci però che dobbiamo capire che una società deve curare il bilancio soprattutto ora col fair play finanziario….

  7. Sorriso ironico….

  8. Caro CISKO ritira fuori i miei commenti allora. Mai esaltato per Gomez,ma i piaciuti gli attaccanti com quelle caratteristiche. Faceva fatica a piacermi anche Toni,nonostante tutte le reti segnate. I voltagabbana sono altri,che smerdano i Dv e se a fine stagione siamo arrivati quarti e si dovesse vincere la coppa Italia anche a caso,diventano tutti dellavalliani.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.