I primi, veri, lampi di Ikoné e quel dazio da pagare davanti al portiere: mancato il “pareggio” con Salah

Fin qui da Jonathan Ikoné sono arrivati un paio di assist e probabilmente molti meno minuti di quanti un po’ tutti si immaginavano. Ma per questo si farà presto a porre rimedio, così come la conseguenza sarà anche il suo rendimento sul campo in termini di numeri. Ieri il francese è andato davvero ad un passo dal primo gol in maglia viola, trovando sulla sua strada il solito Consigli, prima col piede e poi con il corpo in uscita. Il piatto mancino su tocco arretrato di Odriozola è stato di fatto l’unico tentativo con il suo piede, sulla seconda occasione e già in precedenza a La Spezia la chance gli si era presentata sul destro. Quasi come fosse un dazio e quasi che per segnare la prima rete fosse necessario un po’ di sofferenza. Salah aveva trovato la sua prima gioia proprio sul campo del Sassuolo, proprio in quella porta doveva Ikoné poteva fare altrettanto.

Guarda i commenti (5)

  • Sei un giocatore mediocre anche ieri BERARDI ha fatto la sua parte ikone no fa bene Italiano a tenerti in panchina. Grazie ds Rommel di questo giocatore

  • Si deve tirare in porta, si fanno troppi passaggi. Bisogna allenarsi di più al tiro.

  • Ikone, pur giocando una buona partita, si e' divorato 2 gol e si parlerebbe di un' altra partita.

  • Deve avere più cattiveria al tiro, abbiamo fallito troppe occasioni, con più determinazione si vinceva

  • SONO SERVITI COLORO CHE AVEVANO QUALCHE DUBBIO SUL FRANCESE!!!!!!!!!!!!! E’ EVIDENTE CHE E’ DI CARATURA SUPERIORE ; NON SI PUO’ PRESCINDERE DA LUI E GONZALEZ !!!!!!!!!! VI RACCOMANDO CABRAL ; PIATEK SE NON SI TROVA DI MEGLIO PUO’ FARGLI SOLO LA RISERVA!!!!!!! RITENGO PIATEK LA COPIA DI CUTRONE !!!

Articoli correlati