Ikoné e una conferma conquistata? Ma il ballottaggio resta agguerrito

C’è stata la firma anche di Jonathan Ikoné sulla vittoria della Fiorentina sulla Roma di lunedì scorso: tanti guizzi anche se poi conclusi con poca concretezza. Parte delle sue doti però si sono finalmente viste, nel contesto di una stagione dove il francese si è espresso solo a sprazzi. Il tridente con Gonzalez dall’altro lato è il più talentuoso di cui dispone la squadra viola, a patto però che i due siano in giornata e abbiano la porta tra le loro priorità. All’orizzonte per Ikoné potrebbe esserci una conferma per la gara con la Samp di lunedì, anche se alle sue spalle incombe sempre l’ombra di Saponara, calciatore diverso e meno elettrico ma sempre pronto a dare risposte a Italiano.

Guarda i commenti (2)

  • Secondo me, deve giocare sempre, e senza il peso psicologico di sentirsi sotto esame.Acquisterebbe sicurezza e autostima. È un valore aggiunto da capire. Dico secondo me,ma ho visto qualche giocata che no.n è datutti.......

  • Giocoliere. Niente più. Poco intraprendente, non entra mai in area puntando l'uomo anche senza raddoppio. Impossibile giocarci insieme per la sua imprevedibilità ma in negativo. Speriamo migliori anche se la testa non la cambi. Insieme a gonzalez difficile vederlo sono due Poco razionali.

Articoli correlati