Questo sito contribuisce alla audience di

IL BILANCIO DEL RITIRO: chi e cosa è andato male. Una rosa incompleta e due desaparecidos e mezzo

Il ritiro di Moena 2018 è ormai volto al termine, con i viola che hanno lasciato la Val di Fassa questa mattina, dopo la consueta festa al Viola Village con i tifosi. All’interno del nostro bilancio, vi segnaliamo cosa e chi dei calciatori viola in queste due settimane nella fata delle dolomiti  NON è andato particolarmente bene.

I DESAPARECIDOS – Fare un bilancio del ritiro per Vincent Laurini e Cyril Thereau è pressochè impossibile. I due desaparecidos si sono allenati raramente insieme al gruppo: il terzino ex Empoli praticamente mai, l’attaccante ha svolto lavoro differenziato, e assieme alla squadra solamente gli ultimi giorni del ritiro in Val di Fassa. Laurini e Thereau sono purtroppo ripartiti da dove avevano finito l’ultima stagione. Ma anche Riccardo Saponara ha fatto spesso compagnia ai due francesi. Il trequartista si è visto in campo al “Benatti” solamente nella prima parte di ritiro, dove era stato impiegato da Pioli in amichevole da mezz’ala di centrocampo.

PROMESSA…NON MANTENUTA – Al tecnico viola era stata promessa (seppur con le tante difficoltà che il mercato crea in generale) una rosa quasi al completo per l’inizio del ritiro di Moena. Promessa…non mantenuta! Gli uomini mercato viola sono riusciti a dare al tecnico di Parma il sostituto di Badelj (Christian Norgaard) solamente per l’ultimo giorno di ritiro. Tant’è che Pioli è stato costretto a relegare Veretout nel ruolo di regista.”E’ talmente forte che può giocare ovunque”, ha dichiarato l’allenatore dei gigliati. Ma quando il francese è stato ‘sganciato’ (con l’ingresso in campo di Norgaard) gli ultimi minuti contro il Venezia, la differenza si è vista subito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Amici miei,si tratta di aggiustamenti,di pecette o cerotti per far quadrare in qualche modo il conto…credetemi,spero nei giovani del vivaio perche’ che venga acquistata gente forte dall esterno mi sembra molto difficile. Con i DV l andazzo sara’ questo fino a quando non se ne andranno .Vorrei solo chiedere loro,cosa pensano di dimostrare con questo atteggiamento incomprensibile ai piu’,irritante per un numero crescente,distruttivo per tutti.

  2. CORVO DEVE VENDERE SE ANCORA GLI RIESCE I TANTI GIOCATORI CHE NON VANNO PIÙ BENE E PER GLI ACQUISTI ORA BASTA SOLO GIOVANI E SCOMMESSE MA SOLO POCHISSIMI GIOCATORI VERI BRAVI E MI RACCOMANDO SANI DAL PUNTO DI VISTA FISICO, DOMANDA “PJACA FISICAMENTE È VERAMENTE A POSTO ?” IO QUALCHE DUBBIO DA OSSERVATORE ESTERNO CE L”HO. FV

  3. Dovrebbe essere ovvio che Norgaard NON è e NON può essere il sostituto di Badelj. Affermarlo significa essere complici di una ennesima campagna acquisti cessioni cervellotica e deficitaria.

  4. Alessandro, Toscana

    Corvo incapace sotto gli ordini di GNIGNI !!
    Ed i DV godono nel vedere i tifosi disperati per una squadra da salvezza tranquilla!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.