Questo sito contribuisce alla audience di

Il focus sulla difesa: Milenkovic e Biraghi horror, bene Laurini. E poi c’è quel signore con la fascia che anche stavolta ha fatto la differenza

Continua la rubrica di Fiorentinanews.com dedicata all’analisi della fase difensiva, con un’attenzione particolare ai gol subiti dalla squadra di Stefano Pioli. Contro il Sassuolo la Fiorentina non ha certo rispecchiato il dato di seconda miglior difesa del campionato, visto che è stata bucata per tre volte dalla squadra di De Zerbi. Sul primo gol la colpa è da attribuire in gran parte a Lafont, che ha respinto in tuffo (e malamente) un cross sinceramente bloccabile, consegnando la sfera sui piedi di Duncan che poi lo ha battuto con un tiro imparabile. Sulla rete di Babacar, invece, inguardabile il posizionamento di Milenkovic e Biraghi che si sono visti passare in mezzo il senegalese, bravo poi a spiazzare il portiere da distanza ravvicinata. Infine, il gol del momentaneo 3-1 è una disattenzione a dir poco clamorosa di tutta la squadra: sulla punizione corta di Berardi i viola si sono chiusi all’interno dell’area di rigore e nessuno è uscito per opporsi al tiro di Sensi, che di conseguenza è stato libero di calciare senza problemi trovando peraltro una traiettoria a effetto con tanto di rimbalzo sul terreno e quindi decisamente difficile da parare per Lafont. A completare la giornataccia della difesa viola ci ha pensato Milenkovic, che si è fatto espellere per proteste; abbastanza bene invece Laurini, propositivo sull’out di destra e causa dell’espulsione di Djuricic, e superlativo capitan Pezzella, che ha propiziato il gol di Mirallas con una progressione da vero leader.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Lafont è fermo sulle gambe, deve e può migliorare in allenamento. I portieri devono aiutarsi a vicenda. La squadra oltre che problemi mentali ha dimostrato anche problemi di corsa. Bisogna lavorare.

  2. Ma come, si voleva Milenkovic centrale con Pezzella perchè a dx era fuori ruolo, si voleva Larini come terzino dx, si voleva Vlahovic in mezzo e ora che ha messo tutti nei loro ruoli si critica Pioli ugualmente ? Lo ridico fino alla noia: Pioli è uno YESMAN e questa è la sua unica e vera colpa, non si è mai fatto sentire con chi gli ha preso giocatori inadatti, scommesse, speranze, “talenti” (come oggi usa dire, anche su questo sito) da verificare, giocatori fuori ruolo etc…etc..ma QUESTI sono i giocatori che ha e comunque mischi le carte il risultato è sempre povero. E, comunque, il MERAVIGLIOSO OBBIETTIVO DEL SETTIMO POSTO, ambizione massima di questa assurda ed insignificante Proprietà, non è assolutamente perduto. E questo ci da la misura di cosa siamo diventati: delusi, rassegnati e con ambizioni zero. Bella fine, Grande Viola, ti hanno fatto fare i Della Valle e tutti coloro che li sostengono !

  3. Laurini nel disastro di ieri non è stato tra i peggiori, ma non è certo un calciatore da Fiorentina: non scherziamo.

  4. Biraghi in campo e Hancko fuori grida vendetta. Laurini bella partita? Quale partita avete visto?

  5. In casa con la Juve Pioli ha forzato i tempi per avere in campo Pezzella (uno dei peggiori perchè non si era allenato bene) quando Ceccherini aveva giocato una ottima partita in precedenza, ieri Biraghi tra i peggiori quando era già apparso in calo contro i gobbi, Hanko fisso in panchina. Ieri avrebbe dovuto riportare Veretout in avanti visto che il ns. scarso tecnico gioca comunque con una sola punta (nonostante l’anno scorso il modulo 3 5 2 abbia dato i migliori risultati), invece niente! Tecnico in confusione e limitatissimo nelle tattiche, nei moduli (sembra conoscere solo l”inadatto 4 3 3 che funziona solo se hai Toni, Pavoletti forti di testa) e nei cambi sempre peggiorativi! Con l” Empoli dovrebbe provare anche Dragoswky!

  6. Lafont ad oggi paga errori di gioventù e difetti tecnici da eliminare, reattivo suo tiri ravvicinati ma spesso si fa beffare da quelli dalla distanza, inoltre ha il vizio di non bloccare il pallone sia sui cross che sulle conclusioni, abbiamo subito molto gol così. Biraghi è il difensore meno difensore, un mezzo disastro dietro, sarebbe buono con una difesa a tre dove avrebbe meno incombenze difensive, ci sarebbe da provare Hanko, molto promettente, ma il modestissimo caprone che tenta di allenarci non cambia mai. Milenkovic mi pare in confusione tra il ruolo non suo di esterno è il proprio di centrale dove viene impiegato in caso estremi. Sarei curioso di vedere Diks una volta, ma le caratteristiche somigliano a quelle di Biraghi, la difesa a 4 non fa per lui, i centrali sono i più affidabili, compreso il gregario Ceccherini.

  7. Sarà un caso o il miglior calciatore Viola anche ieri è stato Pezzella? E chi l’ha voluto con insistenza e convinzione?
    Se nessuno lo sa velo dico io :Antognoni!!!!!
    Se si dovesse progredire con le scelte cervellotiche e regolarmente fallite di Corvino,la serie B sarebbe a portata di mano,ma non scherziamo perché il pericolo è a due passi.
    Anche ieri i pallino di Corvino vi sono sembrati i migliori in campo? Lafont,,Biraghi,Gerson,Pjaca,Edimilson e per ultimo ,ma giustificabile per la tenera età,Vlahovic hanno costituito l’ossatura della squadra ideata dal Fattore di Vernole? Cragno costava meno di Lafont ed è fiorentino,Piccini,Mancini,Zaniolo,Bandinelli e tanti italiani in generale non erano migliori e non costosi? Al massimo peggio non avrebbero potuto fare!
    Ma con il Vate Pugliese dove si pensa si possa andare? Al massimo rimanere nell’attuale mediocrità della quale vergognarsi e tacere.

  8. Anche in difesa stiamo perdendo le misure. 6 gol subiti in due partite. Bisogna far rifiatare Biraghi, Milenkovic ci ha pensato da solo a farsi fuori per l’Empoli. Forse finalmente vedremo Norgaard e speriamo recuperi Dabo. Spero giochino Benassi, Norgaard e Dabo, Gerson in panca.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.