Il gioco della Fiorentina è più forte di Vlahovic: il club viola si gode la crescita di Cabral (e della media-punti)

Quanti benefici può portare una vittoria a Napoli? Oltre all’autostima e al segnale al campionato, anche tutta una serie di considerazioni: statistiche da un lato, perché la Fiorentina ha innalzato ulteriormente la propria media-punti (salita a 1,88 a gara), e tecniche dall’altro, come sottolineato da La Gazzetta dello Sport. La rosea sottolinea il rendimento della squadra di Italiano, migliorato addirittura rispetto a quando c’era Vlahovic (1,63), sintomo di un gioco, un’organizzazione più forte anche dell’attaccante principale della Serie A, almeno in prospettiva, sicuramente il più costoso.

E poi c’è Cabral, con la sua crescita che a Napoli è divampata, concretizzandosi in una gol straordinario e memorabile ma soprattutto in una prestazione che dà fiducia e l’idea di aver davvero inserito un sostituto in grado di far decollare la squadra viola. Con in più, rispetto a prima, la serenità del calciatore appena arrivato e del tutto concentrato sulla causa. Ottimi segnali per la Fiorentina di oggi e di domani.

Guarda i commenti (2)

  • Caro gobbo vlahovic, ci sono pochi rimpianti. Piuttosto te, che per adesso ti sei dimostrato di essere meno incisivo di quello che tutti credevano che tu fossi.

Articoli correlati