Questo sito contribuisce alla audience di

Il Milan, l’UEFA e l’Europa che potrebbe davvero saltare. Ecco la strategia difensiva dei rossoneri

Kalinic con Fassone e Mirabelli

Per l’ultimo posto per la qualificazione alla prossima Europa League, è ancora tutto da…decidere. Non sarà il campo stavolta a fare da sentenza, e La Gazzetta dello Sport stamani precisa sulla situazione del Milan. Il verdetto della sfida potrebbe già essere segnato: la partita è quella con l’Uefa e il risultato, da quello che filtra, porterebbe allo scenario peggiore per i rossoneri, e cioè l’esclusione della squadra dalle competizioni europee. La strategia difensiva è collocare Mr Li da una parte e disporre il club dall’altra. È la tattica con cui il Milan spera di segnare in contropiede all’Uefa. Non esattamente un gioco di squadra ma quanto necessario per provare a convincere la camera giudicante dell’Organo di Controllo Finanziario per Club di Nyon. Una tattica che potrebbe non portare al risultato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. il tempo è scaduto, qualcuno (noi) le regole le rispetta alla lettera, qualcun altro (il milan) non le rispetta! è l’ora di far valere le leggi!! basta con i soprusi!!! milan fuori senza se e senza ma!!

  2. Scusate Redazione, su questa faccenda non c’è chiarezza, ma se come dite Mr Li verrà estromesso (e già qui bisognerebbe capire se è un prestanome o meno perché altrimenti vorrà rientrare degli investimenti fatti), ma poi se il fondo Elliot ripiana i debiti (non credo siano tanto favorevoli), la UEFA potrebbe accettare o ci sono regole che comunque lo impediscono?
    Ricordo che tempo fa avevate spiegato per benino tutte le regole, se non sono cambiate si dovrebbe già avere un’idea.

  3. I SOLDI DI KALINIC, A QUANDO ???

  4. Ma non diciamo caxxate!

    A livello europeo ci sono regole precise sui bilanci.
    La Fiorentina ha rispettato queste leggi e il milan no.
    200 mln di buco di bilancio non sono caramelle…
    Sarebbe giusto che i rossoneri venissero estromessi dall’Europa.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.