Questo sito contribuisce alla audience di

IL NUOVO MERCATO VIOLA. 17,5 milioni già previsti, ma serviranno almeno 5 elementi di livello

Due esterni difensivi, un centrale, almeno un centrocampista e un attaccante. Ecco, secondo Tuttosport, la “lista della spesa“ per la futura Fiorentina. Investimenti importanti cui vanno a sommarsi quelli già previsti per i riscatti: 17,5 milioni di euro complessivi per German Pezzella e Riccardo Saponara. Per quest’ultimo il riscatto è obbligatorio (otto milioni all’Empoli), per il centrale argentino invece il club ha già deciso di sborsarne i 9,5 che servono per prenderlo a titolo definitivo dal Betis Siviglia e scacciare via così l’interesse di Atletico Madrid e Zenit. Blindatissimo il giovane Milenkovic per il quale Pantaleo Corvino ha già rifiutato offerte ultramilionarie, confermato il brasiliano Vitor Hugo, da valutare se promuovere il promettente Hristov o cercare un elemento di maggiore esperienza.

Occhio anche al portiere. Sportiello, continua il quotidiano, si sta giocando la riconferma: a giugno ritornerà all’Atalanta oppure la Fiorentina pagherà sei milioni ai bergamaschi per il riscatto. Intanto c’è chi spinge per promuovere Dragowski utilizzato soltanto in Coppa Italia, di proprietà viola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Un domanda alla Redazione
    Quanto deve ancora incassare la Fiorentina per le vendite di Kalinic,Vecino e Bernardeschi?
    La Fiorentina dovrebbe aver ricevuto 12 dei 24 milioni della clausola di Vecino, una prima parte dei 40 milioni di Bernardeschi (pagamento triennale) e una prima parte dei 25 di Kalinic (prestito con obbligo). Redazione

  2. Caro il dubbio

    Io non credo che sia impossibile vendere gaspar e soci da te indicati. Casomai fare plusvalenze potrebbe essere arduo ma non vendere. Spesso i giocatori anche dopo esperienze negative cambiano squadra e/o campionato e fanno bene e loro sono oltretutto giovani.
    Quindi potresti anche dare con diritto di riscatto ecc…
    Saluti

  3. FEDE 2, mi sa che non hai capito granchè di quello che ho scritto.

  4. La lista della spesa di Corvino: pasta, pane e patate, il progetto delle tre “p”.

  5. No corvino ha detto che i soldi ci sono e non bisogna vendere!

  6. Siamo sempre lì, per comprare bisogna vendere e non è una questione di soldi ma di numero di elementi in rosa. E vendere Gaspar, Olivera ed Eysseric è una mission impossible: per non parlare di Tomovic e Sanchez che sono in prestito anche se forse facilmente regalabili. Alla luce di questo tra l’altro risulta incomprensibile l’ acquisto di Dabo che certo da Firenze non lo schiodi per anni.

  7. Mi sembrano un po’ pochino

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.