Questo sito contribuisce alla audience di

Il punto sul mercato: per Corvino scatta l’ora del Piano B. Il derby tra Soucek e Grassi ma ad ognuno la sua attesa

Se per Marko Pjaca le difficoltà erano prevedibili, perché la Juventus lo ha pagato 23 milioni di euro e ancora non l’ha usato in pratica, su Alex Meret la tortuosità del percorso era un po’ meno preventivabile, specialmente dopo aver incassato un sì entusiasta da parte del giovane portiere. Non parliamo di affari ormai saltati ma certamente più difficili rispetto ai giorni scorsi: il croato non può arrivare in prestito e in ogni caso la Juve vorrebbe mantenersi qualche diritto su di lui; sul friulano invece ci sono anche gli occhi di Roma e Napoli e in ogni caso l’Udinese sta puntando alla creazione di un’asta, dalla quale la Fiorentina sarebbe inevitabilmente tagliata fuori.
Ecco perché il nome di Skorupski, per la porta, e quello di Edmilson (ma non sarebbe l’unico arrivo) per l’attacco, possono tornare davvero d’attualità. Dopo le parole dello stesso polacco, che a Roma a fare il secondo non ci resterà, più facile pensare che sia lui il post Sportiello, piuttosto che i vari Mirante, Consigli o Rafael.

A centrocampo invece continua la conta da parte di Corvino, che sta aspettando l’affondo giusto o l’abbassamento di qualche richiesta: in tal senso il discorso Soucek, con il patron dello Slavia che non perde occasione per ribadirne l’incedibilità, o Grassi, in attesa di riscatto da parte della Spal o del ritorno a Napoli. L’entourage intanto ha aperto alla Fiorentina, che lo cercava già due anni fa, e che con lui però non risolverebbe il problema Badelj, visto che l’ex atalantino è una mezzala e non un regista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. certo fare mercato con 10 milioni di € non è facile per nessuno.

  2. Come sempre si fanno duemila nomi ma alla fine non prendiamo mai nessuno di quelli e arrivano solo giocatori che conosce solo Corvino.

  3. Grassi Henderson iObiang Shikri Battaglia , ma non hanno detto i DV che vogliono tornare in Europa , come al solito dichiarazioni che poi vengono smentite dai fatti , il calcio di livello con i DV purtroppo a Firenze è finito.

  4. Il piano per andare in serie B.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.