Questo sito contribuisce alla audience di

Il retroscena di Tavecchio: “Vi spiego cosa è successo con Lippi e Ventura. I giornali nemici hanno malignato contro di me. Io sono competente di calcio…”

Il presidente della FIGC Tavecchio. Foto: Footstats/Fiorentinanews.com

In una lunga intervista rilasciata al Corriere dello Sport, l’ex presidente della FIGC Carlo Tavecchio racconta un curioso retroscena: “Andai a casa di Malagò e ci trovai Lippi. Ero favorevole alla sua nomina a direttore tecnico, mi parlarono di Ventura, Lippi era d’accordo, gli è amico. Il giorno dopo i giornali che mi erano nemici, Repubblica e il Fatto, ai quali non ho mai fatto nulla di male, tirarono fuori la storia dell’incompatibilità dell’incarico per via di Davide, il figlio di Lippi che fa il procuratore. Portai la cosa alla Corte Federale e Lippi saltò. Io sono competente di calcio, e in questo Paese non lo siamo in tanti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. La pagina piu triste l’ha scritta Lippi , prima ai danni di Donadoni e poi ai danni di Ventura.
    Dopo il mondiale vinto se spariva era meglio per tutti, invece e’ rimasto nell’ombra pronto a ……..

  2. ma hai 80 anni non è l’ora che tu vada in pensione!!!!!

  3. 5 volte indagato, certi personaggi non dovrebbero neppure pensare di ricoprire certe cariche.
    SFV

  4. Ma chi se ne sbatte di tavecchio… sarà per sempre ricordato come il presidente del periodo più triste del calcio italiano.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.