Questo sito contribuisce alla audience di

INNO ALLA STUPIDITA’

Eppure Firenze e la sua gente si erano appena distinti per un abbraccio eccezionale non solo alla famiglia e ai compagni del compianto Davide Astori ma anche a tutti coloro che per tale vicenda avevano dimostrato sensibilità: l’abbraccio a Chiellini e gli applausi a Buffon e compagni in Piazza Santa Croce ne erano stati emblema massimo. Tra chi auspicava (forse ingenuamente) in un cambiamento radicale del contesto calcistico e di tutta una serie di comportamenti deprecabili, fin troppo diffusi a tutti i livelli, in nome del messaggio di correttezza che il capitano aveva sempre trasmesso in campo e chi invece non si era fatto illudere. Quanto accaduto ieri dopo Fiorentina-Empoli, ottavi di finale della Viareggio Cup, è definibile come problema sociale, ancor prima che calcistico, ma certamente rappresenta un vero e proprio inno alla stupidità. Che fortunatamente non si è trasformato in un inno alla tragedia, dopo il sasso gettato in faccia all’empolese Gianneschi.

Un fatto oltraggioso e che, ahinoi, getta un po’ di fango sulla stragrande maggioranza del tifo gigliato, veramente di rado coinvolto in questioni simili: per di più, un gesto slegato da quanto accaduto in campo, secondo la nostra ricostruzione, e pertanto ancor più immotivato. In un contesto, quello della Viareggio Cup, che tradizionalmente rappresenta una vetrina di prestigio a livello giovanile, proprio dove si dovrebbe cercare di abbinare l’educazione umana a quella calcistica. Ci pensi bene il “genio” di turno al quantitativo di stupidità emanata dal suo vile atto.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

16 commenti

  1. Tanto gli i… ci saranno sempre è inutile scandalizzarsi..qui a volte scrive frasi deliranti tal FULMINE..adesso ditemi se questo tipo va allo stadio che disastri può fare col suo cervelletto..FV

  2. @Forst
    Scusami, ma secondo secondo non può esistente alcun “ma”.
    Indipendentemente da quello che possano aver fatto i giocatori empolesi, non si tira un sasso in faccia ad un ragazzo, senza se e senza ma.
    Questo è un gesto di rilevanza penale e non una mera bischerata.
    Non diamo alcuna giustificazione a chi fa gesti di questo tipo.

  3. A questo *********** una bella scarica di pedate e 10 anni di interdizione dagli stadi, poi gli passa la voglia di tirare i sassi idiota!

  4. D’accordo con Berni…il sasso nn va bene…ma quelli dell’Empoli nn raccontano tutta la verità per me…

  5. Auguriamoci che lo prendano e poi la partita la guarderà a casa sua. Qualcuno spieghi a questo genio che non si tirano sassi. Si come si faceva con i bambini, solo che lui è cresciuto. Male, ma è cresciuto

  6. NOI NON SIAMO COSI
    A NOI PIACE IL CALCIO POI SE SI PERDE SIAMO DISPIACITI MA NON NE FACIIAMO UN DRAMMA.
    POI BISOGA SEMPRE ALZARSI ALLA MATTINA ED ANDARE A LAVORARE, CHE LA NOSTRA SQUADRA VINCA O PERDA.
    I PROBLEMI SONO BEN ALTRI
    SALUTI

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*