Italiano: “Kouamè è stato una soluzione col Verona, vedremo se rifarlo. Jovic e Amrabat sono acciaccati. Pioli? Complimenti stratosferici”

Vincenzo Italiano, tecnico della Fiorentina, è stato insignito del premio Nereo Rocco come “Personaggio emergente del calcio italiano”. In occasione dell’evento a Firenze, il mister ha parlato della sua squadra:

“La soluzione Kouamè centravanti contro il Verona è stata dettata anche dall’avversario, avevamo bisogno di caratteristiche diverse. Ogni partita è una sfida a sé, vedremo se la riproporremo. Gli attaccanti devono lavorare, fare di più e fare gol. Nell’ultima gara, un attaccante in più sulla linea dei difensori avversaria ha portato di più“.

Sugli infortunati in nazionale: “Jovic e Amrabat erano acciaccati sì, ma cose lievi. Nulla di grave. Cercheranno di recuperare”.

Infine un commento su Pioli: “Gli devo fare dei complimenti stratosferici perché ha vinto con una squadra giovane e con un bellissimo calcio da vedere. Ormai riesce a far rendere chiunque, è un allenatore vincente”.

Guarda i commenti (6)

  • Bisogna saper cambiare moduli. Anche a gara in corso. Le soluzioni proposte domenica sono molto interessanti

  • mr sono con lei in tutto e per tutto!!!!!!!!io credo in vincenzo italiano,,nell'italiano capace di allenare e bene le proprie squadre!!!!,ma mr l'unico piccolissimo appunto che debbo farle,,ma perchè nell'individuare, nel varare nuove soluzioni alternative non prova jovic con cabral!!!!!!!!!!mr ce li faccia vedere jovic con cabral.,luka sa fare benissimo anche il ruolo di lautaro nell'inter da punta che gira intorno a lukaku.,jovic lo ha già fatto a francoforte,,perchè non riproporlo da noi a firenze!!!!!!!!!!!cabral più potente e punta centrale, e jovic più tecnico e mobile che gli gira intorno.,spero vivamente mr italiano che lei la provi questa soluzione qui.,e non lo sto dicendo soltanto per jovic ma per dare una mano anche a cabral stesso!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! infine su mr pioli,,mr pioli aveva bisogno in carriera soltanto di una cosa e l'ha trovata nel milan.,un dirigente dell'area tecnica che credesse in lui tantissimo,.,appunto nel milan ha trovato paolo maldini,,,che ha difeso pioli anche nei momenti iniziali difficili!!!!!!!!!quando girava in rete l'hastag pioli out!!!!!!!!!!maldini lo ha difeso sempre e gli ha preso anche un leader dentro allo spogliatoio che ha aiutato tanto mr pioli,,zlatan ibrahimovic.,maldini a differenza di altri dirigenti la pensa come il sottoscritto.,lo dicevo anche quando mr pioli era da noi a firenze,,non è soltanto un uomo straordinario come valori morali,,ma io come maldini l'ho sempre considerato anche un ottimo allenatore!!!! e nel milan lo sta dimostrando alla massima potenza.,qui ha trovato il progetto giusto e i calciatori giusti.,pioli ormai dopo oltre 2 anni e mezzo,,chiunque fa giocare nel suo milan rende al massimo!!!!!!!!!!lui ha stabilito una connessione totale con i suoi calciatori li al milan.,ma pioli è andato oltre si è rivisto proprio tecnicamente nel suo milan, è passato dal 433 al 4231,e ogni tanto in partita cambia modulo a gara in corso.,è diventato un grande allenatore, ma le basi c'erano già come io ho sempre detto!!!!!!!!!!!!!!!mancava un dirigente come maldini che credesse nella capacità di stefano pioli come allenatore,,e siamo passati dall'hastag pioli out ad un san siro in delirio che canta a squarciagola pioli is on fire!!!!!!!!!!!!!!!!!!sono strafelice per stefano gli voglio un mondo di bene!!!!! persona straordinaria ma anche un ottimo allenatore!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! lo scudetto lo ripaga di tante critiche ingiuste che ha dovuto subire in carriera e lo ha fatto sempre da gran signore!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Pioli ha una squadra si giovane, ma composta da giocatori FORTI per non parlare di LEAO. Ecco la differenza....

  • LO RIFARÀ SPECIALMENTE FUORI CASA, SQUADRA 10 MT PIÙ INDIETRO E SPAZI IN AVANTI X COLPIRE IN VELOCITÀ

Articoli correlati