Italiano: “Obiettivo superare il turno raggiunto, complimenti a Rosati per la prestazione. Vlahovic? E’ lui che fa la differenza, con un professionista come Dusan è facile gestire la situazione”

L’allenatore della Fiorentina Vincenzo Italiano, su Italia Uno spiega dopo la partita vinta contro il Benevento: “L’obiettivo di giornata era passare il turno e ce l’abbiamo fatta. Affrontavamo una squadra di categoria inferiore ma che è in salute. Siamo stati bravi a gestire, anche se gli abbiamo concesso qualche palla gol di troppo. C’era un grande allenatore che diceva che oltre a tutte le qualità bisogna averne un’altra che è la fortuna. Ecco noi avevamo un portiere come Rosati che non giocava da tantissimo tempo una partita intera e io gli devo fare i complimenti perché si è fatto trovare pronto. Ma anche ad altri ragazzi che avevano giocato meno fino a questo momento. Quando si inizia a sentire la fatica si può perdere anche lucidità”.

Su Vlahovic: “Lo avete visto tutti come approccia le partite, come si comporta, è un professionista esemplare. E’ facile gestire una situazione che a tutti sembra difficile. E’ lui che fa la differenza, è il primo a rincorrere, l’ultimo ad uscire dal campo”.

Guarda i commenti (1)

  • 4 IN PAGELLA.. ABBIAMO GIOCATO PER OLTRE 70 MINUTI IN 10 GRAZIE A KOKORIN IL FANTASMA PEGGIORE ATTACCANTE DELLA STORIA DELLA FIORENTINA... METTERE BIANCO AL 85 CON BONAVENTURA E TORREIRA A DISPOSIZIONE IN PANCHINA È PARSA L ENNESIMO AZZARDO... SALVATI DA ROSATI IL MIGLIORE... E DALLA OTTIMA DEI CENTRALI MILENKOVIC E IGOR
    ... MALEH E AMBARABAT FINALMENTE CONVINCENTI

Articoli correlati