Questo sito contribuisce alla audience di

Jefferson dieci anni dopo: la scommessa di Corvino trascina la Viterbese

L'attaccante brasiliano Jefferson ai tempi del Latina

Forse Pantaleo Corvino, suo scopritore nel Parana, sperava che potesse avere una carriera importante. Invece Jefferson Andrade Siqueira, brasiliano classe 1988, arrivato nel 2008, in viola non ha mai sfondato. Il sogno viola presto è diventato presto irrealizzabile. In pochi mesi Jefferson prese una decina di chili. Da 82 a 92. Troppi davvero. Colpa degli infortuni anche, colpa di una gomitata presa nove anni fa al torneo di Viareggio, dalla quale al calciatore sono derivati problemi di assetto importanti.  Da quel giorno, gli infortuni muscolari sono un’abitudine per  il trentenne paulista. La sua avventura in viola si conclude dopo una manciata di gare in Primavera e 3 reti segnate con la maglia della Fiorentina. Dieci anni dopo Jefferson, o Jeffe come lo chiamano tutti ormai, si ritrova in serie C. A Viterbo, il brasiliano può essere comunque felice. È lui l’uomo che decide Viterbese-Carrarese, secondo turno dei playoff. Ci mette solo 120 secondi: controllo pregevole in area e bomba mancina sotto l’incrocio. Sono undici le reti totali in stagione per la punta sudamericana, che in Serie C sta dimostrando di poter essere un fattore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Ma guarda un po’ le combinazioni….
    Più che pagarle, il Corvo mi sa che le ha incassate le commissioni….

  2. Anche a Latina in serie B non aveva fatto malaccio. Venne a parametro zero ma il Corvo dovette pagare un milione di commissioni.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.