Kouame: “Era destino che arrivassi a giocare alla Fiorentina. Kompany mi ha fatto trovare sicurezza, Italiano invece ci martella su un fatto ben preciso…”

L’attaccante della Fiorentina, Christian Kouame, ha rilasciato un’intervista al sito ufficiale viola, al quale ha dichiarato: “Ho trovato la serenità e la tranquillità e riesco ad esprimermi bene in campo. L’esperienza all’estero mi ha aiutato, il tecnico dell’Anderlecht (Vincent Kompany ndr) mi ha aiutato molto, mi ha convinto a lavorare sui miei punti deboli e mi ha fatto trovare sicurezza”.

Su Italiano: “Ci ha martellato sul fatto che noi attaccanti non segnavamo, era un momento un po’ così ma sapevo che ne saremmo venuti fuori. Noi che non andremo ai Mondiali dovremo essere bravi ad essere pronti per essere al meglio quando si ripartirà. Gol favorito mio? Quello che ho segnato in Scozia”.

E ancora: “Sono partito dalla Costa d’Avorio per arrivare a Firenze e con il sogno di giocare in Serie A. Dopo giri e giri sono arrivato alla Fiorentina…era destino! Quando segno faccio l’inchino. Mi basterebbe realizzare un po’ dei gol che ha fatto Mutu per essere contento. Commisso? E’ bravissimo, ha un ottimo rapporto con tutti. Si scherza con lui, si ride, è una grande persona”.

Guarda i commenti (1)

  • Bisogna essere cinici!! Italiano fa benissimo ad essere maniacale su questo e dovete esserlo anche voi!! Ci si deve allenare sulle conclusioni!!

Articoli correlati