Questo sito contribuisce alla audience di

La battuta di De Laurentiis che non è andata giù ai Della Valle. Ma la risposta sulla Champions è stata profetica

Amici e soci, ma domenica prossima saranno divisi da ragioni calcistiche. Parliamo di Aurelio De Laurentiis e i Della Valle. Di loro si occupa La Gazzetta dello Sport che ripercorre le tappe di un rapporto tra le parti che è stato positivo ma che ha anche avuto momenti di tensione e di punzecchiatura a vicenda. Come quando De Laurentiis presentò Lucarelli nell’estate 2010, lasciandosi scappare un “il viola porta sfiga“. Una frase non digerita dai patron della Fiorentina, che liquidarono il tutto ribattendo: “Battuta da quattro soldi. Pensi piuttosto a far ascoltare ai suoi tifosi la musica della Champions”. Da quell’estate e dopo quella frase, De Laurentiis ha portato il Napoli tre volte in Champions e ora a un passo dallo scudetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. A dimostrazione che il foulardato non ne chiappa una. Tutte le volte che si è messo di traverso a qualcuno, quello ha fatto fortuna (vedi belusconi, vedi Cairo, edi Agnelli). Ma stare qualch volta zitto No?

  2. Povero Diego non ne azzecca una invece di fare battute che gli si rivoltano contro impari dal Presidente del Napoli come si gestisce una societa’ di calcio………

  3. Dottor Diego, Aurelio le ha insegnato come deve essere gestita una società di calcio, con organizzazione, nel mettere gli uomini giusti al posto giusto, distribuzione di compiti corretta ecc.

  4. Dottor Diego sono anni che non ascoltiamo la musica della Champions, Aurelio sarà anche antipatico ma ha portato il Napoli a lottare per vincere lo scudetto, noi invece in questi anni siamo fuori anche dall’Europa League, Dottor Diego prenda spunto da da lui..

  5. Magari ora De Laurentiis potrebbe fare la stessa battuta di Diego, magari sortirebbe lo stesso effetto.

  6. Comunque è stata una battuta da quattro soldi per davvero

  7. Caro Don Diego pensa te nel farci ascoltare la musica della Champions , ADL sarà anche antipatico ma t’ha insegnato come si gestisce una società di calcio .

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*