Questo sito contribuisce alla audience di

La concorrenza che fa bene… soprattutto alla Fiorentina

La concorrenza fa bene? Probabilmente è ancora presto per dirlo, fatto sta che ieri contro il Torino forse un segnale si è visto. Non è un caso che dopo la sua entrata in campo Giovanni Simeone abbia contribuito al gol del vantaggio viola con un’azione che da parte sua non si vedeva da tempo, in cui davvero è mancato solo il gol personale per essere perfetta. Forse il Cholito si è accorto che il suo posto da titolare non è più così scontato, visto che Pioli sembra vedere Muriel come una prima punta al centro del tridente e per adesso non pare contemplare l’ipotesi di una coppia formata dal colombiano e dall’argentino. Il tempo ci darà la risposta a riguardo, ma nel frattempo di una cosa possiamo essere certi: se la concorrenza tra Muriel e Simeone darà questi risultati, la Fiorentina non può che beneficiarne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Muriel non può essere impiegato come centravanti, non è il suo ruolo, deve avere spazi per giocare in progressione, può giocare insieme a Simeone, ma non da punta centrale, bensì affiancandolo, partendo da dietro, stringendo dalla fascia verso il centro; è un giocatore di fantasia, non può essere relegato, come unica punta, alla stregua di Simeone.

  2. Pioli rovinerà anche Muriel se lo impiega prima punta, isolato spalle alla porta, quando invece ha bisogno degli spazi per sprigionare la propria corsa.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.