Questo sito contribuisce alla audience di

La convinzione di essersela giocata con i campioni d’Italia

MontellaBolognaInutile negare che la sconfitta di ieri sera fa male al popolo viola che ci credeva poco ma ci sperava tanto di fare lo scherzetto agli eterni rivali bianconeri. Ma così non è andata, Pirlo punisce la Fiorentina e la ricaccia indietro. Il popolo viola esce, però, dal ‘Franchi’ con la convinzione che questa squadra è stata l’unica in Italia che ha realmente messo in difficoltà la Juventus, strapotenza italiana sia per tifosi che per budget. La Fiorentina ha un futuro importante davanti a sé perché se è vero che i bianconeri sono alla fine di un ciclo è altrettanto vero che per i viola il bello comincia ora con lo stesso Montella che sta acquistando esperienza importante a Firenze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

31 commenti

  1. I gobbi alla fine di un ciclo e noi all’inizio? Ma se abbiamo una età media tra le piu´alte della serie A. Eppoi questa storia dell’inizio di un ciclo gira ormai da troppi anni.
    Staremo a vedere con che si farà mercato la prossima estate.
    Io, purtroppo, mi sono rassegnato al fatto che oramai la nostra collocazione sia questa e niente di piú. Felice di essere smentito dalla proprietà, ma servono i fatti, non le parole.

  2. roberto da pontedera

    ieri: nel 2010 con prandelli in campionato perdemmo 17 gare mentre in champion su 10 gare; vinte 6 e perse 2 compresa quella di monaco con ovrebo arbitro. oggi con montella siamo già in campionato a 8 gare perse e solo 2(grassopher e gli strisciati ieri sera) in europa league. commento finale: con questi risultati non si vincerà mai niente, solo gratificazioni quà e là perchè il calcio vuole concretezza di gioco, stabilità di reparti e tanti
    soldi per poter competere con le grandi.alè viola

  3. Caro Fratello Granata, da parte di un malato di cuore Viola.
    Se ci s’attacca a qualche giornata di gloria -dopo un decennio o giù di lì- siamo proprio al lumicino. Ti capisco. Voi siete fermi al grande squadrone schiantatosi a Superga, più la parentesi di metà anni ’70. Noi siamo fermi a Sarti, Magnini, Cervato ecc. più la meteora del 1969. Non ti sembra un pò patetico fratello mio? E non ti sembra che facciamo di tutto per farci prendere x il c…da questi str…?

  4. X Raubritter…MAH, col senno del poi son tutti bravi, Toni quando è tornato a Firenze c’era molto scetticismo, Romulo era considerata un eterna riserva e poco considerato dall’ambiente come giocatore determinante, (a firenze son sempre buoni quando li hanno gli altri..) Vecino non giocava mai ed essendo un patrimonio giovane della società era giusto mandarlo a giocare…Lijajic ha fatto ridere i polli e incazzare tutti per tre anni…poi ha fatto bene per metà campionato, mi prendo gli 11 mil.

  5. Riconsoliamoci con l’aglietto… ieri era l’occasione per dare una svolta ad una annata sfortunata. Se non si vince la Coppa Italia, il saldo sarà passivo.
    Basta guardare i gol che abbiamo venduto (Toni, Romulo, Vecino, Ljiaic) e quelli che abbiamo acquisito (Gomez, Matri, Joaquin, Ilicic) per rendersene conto.
    Siamo sfortunati, ma anche scarsi in personalità

  6. GRANDE JURIGRANATA !!!!

  7. x lecceviola
    …non è che non creiamo vere azioni da gol…il problema è che per fare un gol dobbiamo crearne troppe di azioni da gol…serve più cattiveria e cinismo sotto porta, troppo belli e spettacolari a volte, e poco pratici !!…quando si arriva a fine stagione le partite cominciano a contare e le energie psico-fisiche scarseggiano dobbiamo essere più cattivi e pratici e ricercare meno la bellezza della giocata ad ogni costo…senza snaturarci naturalmente..

  8. ..A Firenze abbiamo caricato di eccessivi significati questo ottavo di finale di EL …in quanto dal prossimo anno L’HABITAT NATURALE della Fiorentina sarà la CHAMPIONS!!..Ad essere delusi dell’EL deve essere la Juventus che è stata RETROCESSA dal suo “Habitat naturale”…noi abbiamo solo contribuito a farli sentire importanti in quanto in campo internazionale non contano e non valgono un cacchio in proporzione agli scudetti vinti, volevamo sono farvi giocare la finale nel vostro habitat (J.S.)

  9. Cari fratelli viola, condivido la vostra delusione per la partita persa ieri e decisa da un episodio ma da qui a sentenziare sulla vostra squadra o sulle scelte dell’allenatore mi sembra un po eccessivo. Ricordo a tutti che i gobbi in Italia non hanno eguali e ciò nonostante l’unica squadra a batterla in rimonta con 4 gol è stata la vostra (quel giorno avevo le convulsioni dalla goduria). Quindi forza Viola e non siate così drastici!
    Da un fratello granata!

  10. le grandi squadre sono quelle che adottano il proprio stile di gioco a prescindere dall’avversario. ci può stare qualche accorgimento tattico ma non una vera rivoluzione di uomini come ha fatto ieri montella. si doveva giocare per segnare perché si sapeva che la juve almeno un gol lo avrebbe fatto. invece montella ha pensato solo a difendere e puntualmente è stato punito. scelte assolutamente sbagliate. eccetto qualche invenzione dei singoli sono due 3 mesi che non creiamo vere azioni da gol.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.