Questo sito contribuisce alla audience di

La Curva decreta: La pazienza è finita!

Da diverse settimane a questa parte la Fiorentina non riesce più a vincere. Spesso pareggia, talvolta perde, e non sta certo mettendo in mostra un gioco esaltante. Risultati che hanno determinato un balzo all’indietro significativo dei viola che sono nella parte destra della classifica, in una zona vicina sì al settimo posto (obiettivo stagionale detto dalla proprietà) ma che non è di certo il massimo per un tifoso.

Per questi motivi la tregua alla quale abbiamo assistito dopo la morte di Astori, che è continuata nella primissima parte di questa stagione, è finita. Come abbiamo sottolineato ieri pomeriggio, la Curva ha decretato la spaccatura, soprattutto con la proprietà del club ma, ed è questa la novità più significativa in questo senso, anche la squadra d’ora in avanti non sarà più intoccabile.

E c’è da dire che i giocatori, pungolati nell’orgoglio, una qualche reazione l’hanno avuta nella fase finale della partita contro il Sassuolo raggiungendo un 3-3 al 97′ davvero insperato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. I Della Valle hanno speso 140 milioni nei primi sette anni e 80 milioni nei successivi dieci anni. E’ chiaro che dal ridimensionamento annunciato da Diego nel 2008 le cose sono cambiate. Credo che se si fosse fatto meglio calcio, come succede a Napoli, a Roma sponda Lazio, a Bergamo, a Empoli, per esempio, la famiglia non avrebbe più messo un euro da quella fase in avanti. Questo è tutto. Credo che si debba sollecitare la vendita, con adeguate pressioni politiche e di piazza. Altrimenti si costituisce il secondo club della città, diamo le chiavi ad un imprenditore con più passione e in pochi anni l’attuale società fallisce. Si ricomprerà il titolo sportivo come si è fatto in passato.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.