Questo sito contribuisce alla audience di

La doppia missione di Ramadani a Firenze: il saluto a Milenkovic e il mercato che ribolle

Il procuratore Fali Ramadani. Foto: Fiorentinanews.com

Quando Fali Ramadani passa da Firenze qualcosa in ottica viola può sempre accadere: d’altronde uno dei principali canali d’azione di Corvino è proprio lui e il numero di calciatori arrivati dai Balcani tra la prima e la seconda reggenza del dg pugliese lo conferma. La visita dell’agente albanese ha avuto sicuramente lo scopo ufficiale di far visita a Nikola Milenkovic, ci auguriamo l’erede di Nastasic sul campo ma per il momento sicuramente dal punto di vista della procura; c’è un’altra versione un po’ più ufficiosa che riguarda il colloquio andato in scena con Corvino. Di mercato si è parlato sicuramente, magari in ottica futura: il canale con i paesi dell’ex Jugoslavia continua ad essere aperto. L’estate scorsa, oltre al centrale classe ’97, arrivò il centrocampista Renato Simic, mentre a inizio gennaio è stata la volta di Nino Kukovec. E ora guarda caso si parla di Filip Bradaric, centrocampista classe ’92 del Rijeka, croato e verosimilmente sotto l’egida proprio di Ramadani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Per me è venuto ad incassare il chicco sull’ultimo affare Kukovec.

  2. Ben arrivato a casa, Presidente Fali!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*