Questo sito contribuisce alla audience di

La reazione dell’Atalanta al Tas? Ci pensa il direttore operativo: “Il fair play finanziario è una pagliacciata”

Atalanta inerme di fronte alla decisione del Tas? In parte sì ma non del tutto vero: infatti Roberto Spagnolo, direttore operativo del club bergamasco, ha preso posizione in modo piuttosto duro con un post su Instagram: “Fair play finanziario. Una pagliacciata”. La squadra di Gasperini infatti, per effetto della decisione presa a Losanna, dovrà scendere in campo ai preliminari al posto della Fiorentina, mentre dopo la sentenza Uefa si era trovata già alla fase a gironi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

16 commenti

  1. MarioFi forse tieni qualche problema psicologico o qualche mania di persecuzione, io sono soddisfattissimo della mia vita , ho un buon lavoro , un figlio neo laureato in matematica, un padre che lotta ogni santo giorno per la mancanza di mia madre morta di cancro, ti prego non dire bischerate , stai al di dentro di quel contenitore che è la Fiorentina che è meglio , io voglio che i dv vendano ad un prezzo equo dimodochè possibili interessati possano farsi avanti, tutto quá , i 230 milioni richiesti in passato sono fuori da ogni logica, vuol dire non volere vendere , considerato poi che a loro non è costata niente.
    Se poi si valuta in base agli investimenti, allora bisognerebbe calcolare anche i ricavi di questi anni , ma ho sempre sentito parlare di “hanno investito” e mai di “hanno ricavato” !

  2. SIcuramente mi sono piegato male io. Non ho detto che i Dv continuano a spendere i loro soldi(anche se lo hanno fatto per anni),ho detto che vorrei sapere quali sono i proprietari che sganciano soldi di tasca propria,quelli che invece che fare come i Dv,mettono pacchi di soldi nelle loro squadre presi dal proprio conto corrente,invece di spendere per quanto incassano le loro società. Perché se i Dv sono gli unici a spendere soldi della società,allora li contesterò anche io,se invece dovessero essere come tutti glomi altri,non capisco perché dovrebbero essere gli unici scemi che continuano a buttare soldi nel water del pallone. Posso sapere quali sono queste società per favore? (A parte il Milan di mister Li,che mi pare sia inseguito dalla finanza). Adesso spero di essermi fatto capire.

  3. Berni ma chi cavolo sei tu? Devono vendere? Perche’ dovrebbero rimetterci ?Per fare piacere a qualche insoddisfatto della vita come te e i lenzuolai?Non siete la maggioranza siete solamente i piu’ cafoni.

  4. SONO SEMPRE ESATTAMENTE GLI STESSI DISCORSI DA DUE ANNI…DI FRONTE A UNA REALTÀ INCONFUTABILI E NUMERI VERIFICABILI NON CÈ VERSO DI APRIRE GLI OCCHI AI SOLITI CIECHI..SPERO SOLO CHE GLI INCIDENTI DI OGGI DI CUI HO LETTO SIANO SOLO UN EPISODIO ISOLATO E IRREPETIBILE…LA CONTESTAZIONE DEVE ESSERE AL LIMITE VERBALE SENNÒ NON È PIÙ CALCIO MA DELINQUENZA PURA..FV

  5. STEFANO tu dici che tirano fuori soldi di tasca propria , ti ricordo che i tuoi amici ci hanno preso a costo zero , ed è da tre anni non mettono un euro mettendo a bilancio pure la carta igienica del Franchi senza contare le spese legali cretine per cause perse !
    Devono andarsene, vendere a un prezzo equo , non ne possiamo più, la politica che è stata complice dietro compendo (questo lo penso io !) , deve inventarsi qualcosa per togliergli di mano questo giochino !
    Loro li hanno partoriti e loro li devono azzerare !

  6. MILAN SALVATO DAL FALLIMENTO GRAZIE AL RIENTRO DEI CAPITALI ESTERI DEL MAFIOSO CAVALIERE

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.