Questo sito contribuisce alla audience di

Lafont incoraggiante mentre Eysseric e Diks si perdono tra le pozze. Chiesa straripante

Un k.o. beffardo quello della Fiorentina, tra campo pietoso del “Benatti” e un Venezia che ha vinto col classico tiro della domenica, dopo l’errore dal dischetto di Veretout e le tante parate dell’ex Lezzerini. Nella parte iniziale del match però a rispondere presente era stato proprio Alban Lafont, straordinario su Zigoni. A corrente alterna Chiesa, che dopo un primo tempo timido è tornato straripante nella ripresa: rigore conquistato e altri strappi in velocità.

Note negative invece Kevin Diks e Valentin Eysseric, a tratti componenti della stessa corsia: il terreno di gioco li ha penalizzati ma il primo ha sofferto tantissimo in fase difensiva. Mentre il secondo sembra andare ad un ritmo tutto suo, bello da vedere nel calcio da fermo ma incapace di integrarsi con l’agonismo di Chiesa e del Cholito. Se ci aggiungiamo le pozze presenti al “Benatti”, ecco le difficoltà del francese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Ma è possibile nel 2018 trovare dei campi impraticabili.ma i teloni fanno schifo?

  2. Diks è scarso da sempre.
    In fase difensiva poi lo può saltare tranquillamente anche uno di seconda categoria. Piace solo a Fiore63!!
    Eysseric è inguardabile e si può integrare solo nelle sagre della porchetta. Piace solo a Luke71!!!

  3. D’accordo con le valutazioni, tra i meno metterei anche benassi che deve fare meglio.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.