Questo sito contribuisce alla audience di

L’appuntamento vero, fissato per metà giugno: sono due gli enigmi principali…

Ieri si è consumato al Franchi il CDA di fine stagione per la Fiorentina, ma l’appuntamento, quello vero, con il futuro della Fiorentina, è fissato per la metà di giugno esattamente dopo che saranno risolti due enigmi fondamentali. Il primo riguarda i contributi televisivi. Per il Corriere dello Sport-Stadio, nel club dei fratelli Della Valle c’è grande preoccupazione sull’esito delle trattative, nella convinzione che se dovesse saltare l’attribuzione a Mediapro non sarebbero più certi i contributi alle singole squadre. Una vicenda che da sola spiega perché sia assolutamente difficile oggi indicare quale possa essere il budget da mettere a disposizione del dt Corvino e del tecnico Stefano Pioli.

Il secondo quesito riguarda invece la risposta della Uefa alle complicate vicende del Milan e, dunque, l’eventuale subentro viola. E’ ovvio che la Fiorentina non possa che attendere la decisione finale, consapevole che l’eventualità di un ingresso da questa estate del club viola in Europa comporterebbe l’avvio dell’iter di qualificazione già a luglio. Eventualità che modificherebbe strutturalmente i piani del club. Ovvi i maggiori introiti, da sponsor, da incassi, da contributi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Programmazione questa sconosciuta.Hai i mezzi e la voglia di comprarti una Ferrari? Cosa fai? Aspetti di sapere se aumentano i costi delle autostrade? Se vuoi invece spendere poco e non ti interessano le prestazioni,ti compri una Panda! Aspettare di sapere quanto avrai dalle TV o se sarai in EL,non vuol dire programmare,ma solo dare a Corvino dei soldi in piu’ o meno da spendere,sperando che peschi qualche futura plusvalenza.

  2. Gino, parliamo di 30 milioni in ballo tra Europa e diritti tv, sono un quarto del nostro fatturato e non dipende da noi.. La programmazione sarà già partita e prenderà in considerazione ogni eventualità.. Dire che siamo già in ritardo e che non si spende a maggio mi pare ridicolo.. È appena finito il campionato e secondo te devono aver già definito tutto per la prossima stagione? Con il mercato che apre a luglio? Con situazioni tutte in divenire che potrebbero cambiare drasticamente le condizioni attuali? Stiamo calmi e vediamo come si evolve, avere attacchi isterici a maggio mi pare quanto meno eccessivo

  3. Quindi come al solito solo chiacchiere e il nulla. Aspettare metà giugno per sapere cosa poter spendere significa che la programmazione non esiste e sicuramente per l’ennesima volta si improvviserà qualcosa, mi sarei aspettato, dopo le solite parole di circostanza, che almeno facessero un anticipo di cassa per iniziare a riempire le caselle vuote. Hanno solamente lucrato sulla morte del povero Davide per rientrare a Firenze! Pagliacci andate via.

  4. Quindi dalla riserva indiana di Casette d’Ete , grande preoccupazione per i soldi delle tv,
    Grande Capo tasche cucite e sua sorella Dolores de Panza anche quest’anno preparano un rilancio in grande stile.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.