Le idee rapide e precise per accontentare Italiano: la Fiorentina prova a sviluppare un mercato ‘diverso’ dal solito

Non più (o non solo) la speculazione degli ultimi giorni di mercato ma anche qualche mossa preventiva ed era anche l’ora: il mercato di questa estate sembra discostarsi dalle abitudini degli ultimi anni, dove Pradè e Barone attendevano i non ben precisati ‘saldi’ di fine agosto per definire gli affari. A meno di sorprese invece, con l’avvio della sessione la Fiorentina avrà modo intanto di chiudere le sue tre trattative a stato più avanzato, con Jovic, Mandragora e Dodo. A conferma, secondo Il Tirreno, di una sintonia tra dirigenza e Italiano e con idee per il momento abbastanza chiare e decise per tempistica di intervento e concordanza di idee. Poi ovviamente non ci si potrà fermare qui ma quella dei volti nuovi a Moena rappresenterebbe un’assoluta novità in confronto alle ultime annate.

Guarda i commenti (5)

  • Quale sarebbe la diversita'? Solite tipologie di acquisti: prestiti secchi, qualche parametro zero, e nessun investimento per il futuro. Gli annunci li faranno gli ultimi 3/4 giorni come sempre, perche' i prezzi saranno ancora piu' bassi. Questi sono i fatti, se poi ci sono come sempre tifosi ottimisti, bravi...io non vi offendo come fate voi. Io parlo di fatti, i quali dicono che stiamo vendendo x fare cassa, ora andra' via Milenkovic, senza un piano tecnico, senza sostituti di prospettiva. Anche se smentiscono, sono convinto che a breve venderanno. Questa situazione ricorda quella dei D.V. prima della cessione.

  • Mercato senza soldi (per ora spero) ma i soldi di Chiesa e Vlahovic? Il tutto fatto di scommesse e rilanci, poi non capisco il prestito di Jovic, un acquisto senza futuro

  • Bisogna essere rapidissimi. Non possiamo permetterci la lentezza degli scorsi anni!!

Articoli correlati