Questo sito contribuisce alla audience di

Le nostre PAGELLE: Da Tomovic a Matri, una squadra preoccupante. Ma mettere prima Wolski no?

wolskiAtalanta2Neto: 5,5 Ok, Cana ha sorpreso tutti, compreso se stesso, facendo la mezza rovesciata della vita. Ma Neto non è stato certo reattivo, prendendo gol sul suo palo.

Tomovic: 5 Intimorito come uno scolaretto impreparato davanti alla propria maestra.

Gonzalo: 5,5 Non è perfetto nel colpo di testa nell’azione del gol di Cana, ma c’è anche da dire che mette quattro o cinque pezze (non una), in situazioni pericolosissime. Casomai sorprendono i tanti errori in fase di impostazione di gioco.

Savic: 5,5 Magari anticipa anche il proprio avversario, ma non fai a tempo ad applaudirlo che ha già perso la palla. E’ questo il motivetto di tutta la sua partita.

Pasqual: 5 Non è né carne né pesce. Resta sospeso in una posizione in cui non attacca né difende. E Candreva si ritrova davanti un’autostrada in cui può fare tutto ciò che vuole.

Ambrosini: 5,5 Uno di quelli che ci mette il cuore e talvolta anche qualcosa di più. Ma è una serata di scarso feeling con il pallone. Da apprezzare il fatto che abbia dato la mano all’arbitro dopo essere stato ammonito per simulazione. Evidentemente il rigore che sembrava netto a tutto lo stadio, non c’era proprio. Anderson: 6 Dinamico e con tanta voglia di fare e per fare un tiro in porta c’è voluto il suo ingresso.

Aquilani: 6 Nessuno poteva pretendere che potesse fare il Pizarro, perché non è Pizarro. In questo contesto va valutata la sua prova. Impegna Marchetti con un colpo di testa che sembrava quello giusto.

Mati Fernandez: 6 Per un’ora più che bene, perché le gambe girano e il cervello va di pari passo. La perdita di lucidità causa il calo nell’ultima parte della gara.

Cuadrado: 5,5 Si innesca poco, pochissimo. Partire più indietro e dover difendere una porzione di campo maggiore non sono condizioni che lo agevolano.

Joaquin: 5,5 Errori grossolani al tiro per lo spagnolo. Ne sottolineiamo uno nella ripresa dopo un’azione impostata da Cuadrado. Gomez: 5,5 Ancora una volta non tocca palla e a questo punto non sappiamo se sia ancora lontanissimo da una condizione accettabile o ci sia una squadra che non riesce a servirlo.

Matri: 5 Non solo deludente, ma inesistente. A Catania ci aveva illuso, ma forse è stato un fuoco di paglia. Wolski: 6,5 Pochissimi minuti, ma tante cose molto interessanti. Metterlo prima no?

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

55 commenti

  1. I meglio sono fuori. Quadrado è lunatico. Dunque il risultato è questo. In più ci si intestardisce con gli scoppiati quando un giocatorino come Wolsky fa panca… e dove si vuole arrivare? L’unico spiraglio lo vedo nella finale secca col Napoli di coppa Italia.
    Il resto se n’è ito. Siamo già ad agosto. Un consiglio: sfoltiamo la colonia di brocchi e/o di scoppiati, se no ogni anno è la solita zuppa. Se poi si deve comunque brindare al 4°-5° posto, basta dirlo.

  2. Ciao Patrizia ,Rebic si è fatto male nella sua ultima apparizione da li non è stato piu’ nei convocati.,nn è neanche fortunato che se vuole fare tridente lui a sinistra è l’unico di ruolo quindi una chance poteva/doveva averla , su Wolski non mi spiego troppo neanche io il perchè dell’uso moderato anche dopo il goal meraviglios, Anderson pure serviva che ieri senza borja, pek e rossi ci mancava giá tanta qualità ,
    la coppia matri gomez nn mi fa impazzire che 1 poi deve ancora entrare in forma poi si vedrà ma i sostituti di Rossi in 352 almeno sono Ilicic e Wolski,
    la cosa che fa sempre strano e che quando va proprio male nn cambia già all’intervallo e che Ilicic ora che sta bene nn viene visto come la risorsa che è come Wolski(in ogni caso da nn cedere mai ke e’ un possibile fenomeno)
    fermato Cuadrado resta solo Mati, la viola con borja Matias, cuadrado , wolski/ilicic Pek e pure vargas ha molte frecce invece senza rossi e tutti glia altri se nn va la squadra e’ orecedibile

  3. renzo47 renzo silvi

    La squadra non è più quella, manca gioco, lucidità e sopratutto la grinta ,la determinazione, la voglia di vincere,la squadra si PIACE troppo,tutti vogliono fare i lider, troppo innamorati della palla,non c’è spirito di squadra,tutto questo credo sia a carico del Mister,non faccio pagelle ,in genrale la VIOLA non è più lei. SVEGLIAAAAAA….

  4. Penso proprio che ieri ma anche in altre occasioni la parte tencnica non sappia leggere la partita, perché non accoppiare vargas a pasqual se ci manca il centrocampo perché non mettere subito o volski o fernadez poi si sa che dare a quadrado compiti di difesa non rende si perde o copriamogli le spalle.
    domenica a torino sarà dura. tiratre fuori i c…….i

  5. Per Viola Viola. L’Europa non si perde, neanche arrivando dodicesimi!!!

  6. MONTELLA NON FA CAMBI MEGLIO MANDALO VIA SUBITO

  7. Ora tutti a criticare e demolire quello che fino ad ora si è fatto. Un momento di appannamento ci puo’ stare soprattutto considerando quello che ci è capitato.L’unica cosa che Vincenzo Monterlla ha sbagliato, forse e sottolineo forse, non aver dato piu’ spazio a giovani come Wolski per portare nuove energie ed entusiasmo alla squadra.Forza viola, ci riprenderemo alla grande!

  8. Lo chiesi alla redazione già in precedenza (sconfitta in casa con l’Inter): perchè quando si perde e, soprattutto, si gioca male, Montella è esente dalla pagella?
    E la Redazione aveva già risposto che Montella è SEMPRE esente dalla pagella, perché noi non abbiamo MAI dato il voto all’allenatore. Redazione

  9. Daccordo con tutti ma il dato principale a mio avviso e’ uno: non mettiamo la palla in area nemmeno a gioco fermo. Hai voglia a dire di Matri! Cross: zero. Se ci fosse una statistica dei cross tirati addosso all’avversario saremmo primi. Verticalizzazioni: zero. L’unica ieri e’ stata fatta da Anderson.

  10. Mi pare che il problema di questa squadra è quello di avere giocatori ritenuti fenomeni e che tali non sono:Cuadrado, in una partita, fa due cose da grande giocatore, però venti volte regala palla agli avversari; Mario Gomez mi ricorda Bonazzoli. Gli unici grandi giocatori sono Gonzalo, Pizzarro e Borha Valero (ovviamente Rossi, ma ahimé non c’è e da quando non c’è lui questa squadra non è più la stessa) Comunque sempre forza Viola ed all’inferno tutto il mondo arbitrale!)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.